image
Courtesy Photo

Può sembrare paradossale ma per produrre energia non solo si consuma energia ma se ne butta via anche una grande quantità. Tradizionalmente gli edifici industriali sono dotati di impianti indipendenti che ne gestiscono la climatizzazione e il funzionamento dei macchinari produttivi. Questi sistemi disperdono, in fase di esercizio, enormi quantità di calore che viene letteralmente smaltito in ambiente, aumentando semplicemente la temperatura all’esterno dell’edificio.

Nel settore terziario e industriale, la spesa di approvvigionamento energetico è tra le maggiori voci di costo, soggetta all’incertezza dei mercati esteri nei quali mutamenti geopolitici possono dare luogo a forti variazioni sul prezzo d’acquisto.

Viessmann propone una soluzione che consente alle aziende produttive di rendersi autonome rispetto ai fornitori di energia e ottimizzare allo stesso tempo il funzionamento dei suoi impianti, riducendo gli sprechi e sfruttando l’energia prodotta prima che questa venga dissipata in ambiente.

Si tratta della cogenerazione: una soluzione tecnologica per la produzione combinata di calore ed elettricità che punta all’autoproduzione energetica utilizzando motori a gas e biogas, con l’obiettivo di ridurre costi, consumi energetici ed emissioni.

La produzione di energia elettrica necessaria per alimentare gli impianti di uno stabilimento industriale genera una grande dispersione di energia termica ceduta all‘ambiente. Utilizzare questo calore, ad esempio per il riscaldamento degli edifici, significa ridurre le dispersioni e le emissioni, dannose per il clima e l‘ambiente. La cogenerazione permette un notevole risparmio di energia e si rivela così come una valida alternativa in chiave di sostenibilità.

Esistono già esempi virtuosi. Viessmann ha collaborato, tra gli altri, con GAI M.I. di Ceresole d’Alba (CN), leader nella produzione di attrezzature per l’industria enologica e olearia che per i suoi processi produttivi ha un elevato fabbisogno di energia. L’installazione di un cogeneratore di grande potenza ha consentito di coprire ben il 70% del fabbisogno complessivo. I vantaggi sono notevoli anche dal punto di vista ambientale: si stima infatti che le emissioni di CO2 in un anno si riducono di 1.000 tonnellate.

La capacità progettuale di Viessmann non si limita solo alla combinazione di elettricità e calore: l’ulteriore sviluppo di produzione combinata di energia è la trigenerazione, nel quale si ha produzione contemporanea di energia elettrica, termica e frigorifera con macchine ad assorbimento, ideale per le realtà manifatturiere o terziarie dove tutte queste esigenze vanno soddisfatte per tutto il periodo dell’anno.

Grazie alla produzione in serie dei moduli di cogenerazione, Viessmann amplia il suo programma completo, rispondendo alle esigenze degli edifici municipalizzati, delle industrie e delle attività commerciali.

In apertura: HOTEL TRAMPOLINES, RICCIONE (RN)

Altri da Viessmann
image Condizionatori inverter Vitoclima di Viessmann
image Viessmann a MCE 2018

image Video: detrazioni fiscali 2018

image Condizionatori inverter Vitoclima di Viessmann

image Viessmann: pioniere e innovatore
image Pompe di calore Vitocal: edifici a bassi consumi


image Il pannello solare è sinonimo di risparmio
image Il riscaldamento di casa si gestisce con un click

image I SISTEMI IBRIDI DI VIESSMANN

image Pensare all’avvenire

www.ford.niko.ua

http://avtopoliv-gazonov.kiev.ua

http://topobzor.info