image
Courtesy Photo

Mai come oggi la casa è assimilabile a una macchina per abitare. Il vecchio adagio di Le Corbusier, maestro svizzero dell’architettura moderna, ci ricorda che un’architettura non è affatto un oggetto immobile, fisso e indifferente al passare dei giorni e delle stagioni, ma un meccanismo sofisticato che vive insieme ai suoi abitanti, producendo e consumando energia, proprio come un organismo vivente.

Un dato su tutti: il riscaldamento degli edifici nei quali quotidianamente abitiamo e lavoriamo, rappresenta la voce più alta in assoluto nel consumo globale di energia. Proprio come nel caso di altre macchine (ad esempio le automobili) in cui le normative comunitarie si sono attivate per minimizzare l’impatto dei consumi nell’ambiente, anche per i manufatti architettonici gli ultimi anni hanno visto una forte evoluzione dei regolamenti edilizi, finalizzati al risparmio energetico e a un maggiore equilibrio ambientale.

Per quanto riguarda il motore della macchina casa, ovvero la centrale termica, il 2015 sarà un anno importante: dal 26 settembre infatti, tutti i prodotti e i sistemi per il riscaldamento, la produzione e lo stoccaggio di acqua calda immessi sul mercato ed esposti al pubblico dovranno rispettare i requisiti minimi di performance energetica e presentare un’etichetta energetica, di prodotto e/o di sistema. Si tratta di una normativa chiamata energetic labeling finalizzata a una significativa riduzione delle emissioni di CO2 nell’unione Europea entro il 2020.

Ma se in un auto non è concepibile progettare il motore indipendentemente dal cambio, dall’albero di trasmissione, dal telaio e dall’aerodinamica della scocca, allo stesso modo non è più possibile immaginare un’architettura nella quale struttura, involucro e sistema di climatizzazione non vengano sviluppati e integrati contestualmente. Il Gruppo Viessmann, leader a livello internazionale nella produzione di sistemi per il riscaldamento, un’azienda familiare fondata nel 1917ad Allendorf/Eder, nel Land dell’Assia, lavora da sempre per integrare i suoi sistemi di climatizzazione con gli edifici nei quali saranno installati, con l’obiettivo di garantire un ottimale comfort climatico e allo stesso tempo, consentire al meccanismo architettonico di stabilire un giusto equilibrio con l’ambiente nel quale si inserisce.
Per valorizzare l’integrazione tra competenze diverse nasce l'Accademia Viessmann che offre un vasto programma di corsi di formazione di livello base e avanzato per gestori di calore, progettisti, architetti, costruttori edili, enti di formazione tecnica e anche per i propri dipendenti. Ogni anno più di 92.000 specialisti del settore frequentano in tutto il mondo i corsi dell’Accademia Viessmann.

L’azienda, presente con 22 sedi di produzione e progettazione in 11 Paesi, con organizzazioni di vendita in 74 Paesi e 120 punti vendita nel mondo, offre la soluzione ideale con generatori di calore per tutte le fonti di energia nel campo di potenzialità da 1,5 a 120.000 kW. L'ampia gamma di prodotti include caldaie murali a condensazione da 1,9 a 150 kW, caldaie a basamento a condensazione da 1,9 a 6000 kW, gruppi di cogenerazione per il funzionamento a gas o biogas da 1,0 a 401 kWel e da 5,3 a 549 kWth.

L’offerta comprende anche sistemi per fonti di energia rinnovabili, come pannelli solari piani e a tubi sottovuoto per la produzione di acqua calda sanitaria per uso domestico, l’integrazione del sistema di riscaldamento e il raffrescamento dell'edificio, speciali bollitori e caldaie a legna da 4 kW a 50 MW per legna in pezzi, cippato e pellet, pompe di calore da 1,7 a 2.000 kW per lo sfruttamento del calore geotermico, dell'acqua di falda o dell'aria ambiente e pannelli fotovoltaici.

Al centro dell'attuale impegno per la sostenibilità Viessmann ha promosso il progetto Effizienz Plus, che si fonda su un programma complessivo di protezione del clima, utilizzo efficiente delle risorse e sicurezza dei posti di lavoro, che ha ricevuto il Premio Tedesco per la Sostenibilità 2009 nella categoria Produzione più sostenibile in Germania e l'Energy Efficiency Award 2010. Viessmann ha inoltre ricevuto, nel 2011, il Premio Tedesco per la Sostenibilità nella categoria Marchio più sostenibile in Germania e, nel 2013, nella categoria Efficienza delle risorse.

image
Courtesy Photo

DETTAGLIO DEGLI STABILIMENTI PRODUTTIVI VIESSMANN AD ALLENDORF/EDER (GERMANIA)

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
image
Courtesy Photo

L'HEADQUARTER DI VIESSMANN È AD ALLENDORF/EDER, NEL LAND DELL'ASSIA

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
image
Courtesy Photo

LA CENTRALE TERMICA DELLA SEDE VIESSMANN DI ALLENDORF/EDER: UN ESEMPIO DI INTEGRAZIONE DI TECNOLOGIE DIVERSE CHE CONSENTE DI RAGGIUNGERE IL MASSIMO LIVELLO DI AUTONOMIA ENERGETICA

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
image
Courtesy Photo

PIANTAGIONE DI PIOPPI A CICLO BREVE PRESSO LA SEDE VIESSMANN: LA BIOMASSA RICAVATA CONTRIBUISCE A SODDISFARE IL FABBISOGNO ENERGETICO DELL'INTERA AZIENDA

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
image
Courtesy Photo

LA GAMMA COMPLETA VIESSMANN: LA SOLUZIONE IDEALE PER TUTTE LE FONTI DI ENERGIA E TUTTI I CAMPI DI IMPIEGO

Altri da Viessmann
image Video: detrazioni fiscali 2018
image Pompe di calore Vitocal: edifici a bassi consumi

image Il pannello solare è sinonimo di risparmio

image Il riscaldamento di casa si gestisce con un click

image Viessmann a MCE 2018
image Viessmann: pioniere e innovatore


image Condizionatori inverter Vitoclima di Viessmann
image Condizionatori inverter Vitoclima di Viessmann

image I SISTEMI IBRIDI DI VIESSMANN

image Pensare all’avvenire

tmtravel.com.ua

medicaments-24.com

https://progressive.ua