L'anteprima della nuova edizione di WantedDesign a NYC

Tutto quello che c’è da sapere sul doppio appuntamento di Manhattan e Brooklyn: la settimana di presentazioni e appuntamenti più intensa di NYCxDESIGN

image
Courtesy Photo

WantedDesign compie 7 anni e New York si prepara a una settimana di eventi, presentazioni, workshop e incontri che animeranno le due sedi di Manhattan e Brooklyn. “Oggi più che mai, ci auguriamo che questa sia una piattaforma aperta”, dicono le due fondatrici Odile Hainaut e Claire Pijoulat (foto sotto). Il progetto in forte crescita, parte integrante del programma NYCxDESIGN in calendario dal 3 al 24 maggio 2017, promette riconferme e novità. Elledecor.it, media-partner dell’evento, vi racconterà tutto in diretta. Per il momento, ecco le anticipazioni di quello che vedremo tra pochi giorni.

image
Courtesy Photo

A WantedDesign Manhattan (20-23 maggio 2017), nello storico building dei Terminal Stores di Chelsea, verranno presentate le nuove proposte di grandi brand del design internazionale come Alessi, Ligne Roset, Alcantara, Alpi, Dedon, Fontana Arte, Golran+Moroso. In parallelo, ci saranno dei focus sul design internazionale, con attenzione alle diverse provenienze: Argentina, Messico, Quebec, Francia, Norvegia, Polonia, Brasile e Barcellona. L’edizione 2017 del premio American Design Honors, iniziativa che tradizionalmente supporta i giovani talenti americani, andrà allo Studio Gorm fondato 10 anni fa da John Arndt e Wonhee Jeong-Arndt (foto sotto). Conosciutisi alla Eindhoven Design Academy, i due designersono basati a Eugene in Oregon. Nella sede di WantedDesign Manhattan verrà esposto il loro lavoro, originale e di grande qualità.

image
Courtesy Photo
image
Courtesy Photo

Continua il sodalizio di WantedDesign con l’ambasciata francese. Dopo il successo del 2016, il progetto Transatlantic Creative Exchange, in programma nella sede espositiva di Brooklyn, presenterà 5 prototipi e pezzi unici realizzati da accoppiate particolarmente significative di designer e manifatture franco/americane. Tra questi: la progettista Constance Guisset, che ha collaborato con l’azienda newyorkese UHURU, o il designer e glassmaker americano DH McNabb che ha lavorato con la Fondation d'entreprise Hermès e le cristallerie Saint-Louis (nelle immagini sotto).

image
Courtesy Photo
image
Courtesy Photo

Tra le grandi novità di quest’anno va segnalata l’apertura di due store voluti da WantedDesign nel Seaport District di Manhattan, immaginati come naturale prosecuzione della ricerca portata aventi in tutti questi anni. Al numero 6 di Fulton Street WantedDesign Home & Lifestyle presenterà una selezione di arredi, luci, accessori per la casa e la persona di brand internazionali come Cappellini, Menu, Seletti, Vitra. Da non perdere la coffee-lounge con magazine e volumi dedicati in particolar modo al design. Al numero 16 della stessa strada WantedDesign Design Market offrirà decor per la casa, libri, gioielli, giocattoli e oggetti per la tavola e la scrivania, anche in collaborazione con la Mexico Design Week.

image
Courtesy Photo

Infine, WantedDesign conferma il suo impegno nel supportare i giovani designer. Tra le tante iniziative dedicate alle giovani generazioni, nella sede di Brooklyn verrà organizzato un Career Day per presentare candidati a una selezione di aziende e manifatture. Il ciclo di workshop Hyper Hybrid si svilupperà invece sia a Manhattan che a Brooklyn, insieme a scuole del calibro di Pratt Institute, Art Center College of Design, ENSCI Les Ateliers, Centro e Aalto University.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
https://monaliza.kiev.ua

шкаф купе на заказ

ссылка