ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

Conoscete l'indirizzo segreto di The Future Perfect a New York?

In visita nel nuovo spazio espositivo privatissimo e total pink che la galleria ha aperto in occasione della NYCxDESIGN.

the-future-perfect-showroom-new-york_01

L’indirizzo di The Future Perfect a New York, è un punto di riferimento. Fondato nel 2003 da David Alhadef, questo è uno dei posti più importanti al mondo dedicati al design da collezione, con sedi anche a San Francisco e Los Angeles. A pochi passi dalla sede principale, come fosse uno speakeasy, è stato inaugurato in occasione della NYCxDESIGN uno spazio privato, tutto da scoprire, dove il gallerista accompagna i suoi ospiti.   

 

Per questa prima apertura, l’allestimento è total pink. Il progetto Outlines, curato dal design studio americano For Reference di Leilani Zahn, è una ricerca a tutto tondo sull’interior design. E suggerisce una nuova idea di domesticità, morbida e accogliente, leggera, contemporanea e accattivante.

LEGGI ANCHE → The Future Perfect è tra i 10 indirizzi TOP di Christopher Jenner, scoprili tutti!

Tra i pezzi esposti nel nuovo spazio di The Future Perfect, le nuove produzioni di De La Espada, gli elementi scultorei di Karl Zahn, le collaborazioni con la textile artist Monica Hofstadter basata a Brooklyn, i fiori e le piante di BRRCH, i pattern di Natalya Zahn. E soprattutto le luci leggere ma importanti come un elemento architettonico che modifica lo spazio, tutte realizzate dallo studio For Reference in esclusiva per The Future Perfect. Tutti nomi da tenere in mente per farsi un’idea della nuova scena del design americano.

 

 

Poco lontano, al 55 di Great Jones Street, la galleria The Future Perfect continua la sua programmazione, che porta avanti una ricerca sul design contemporaneo internazionale sempre più originale e trasversale. Accanto al lavoro del glass artist John Hogan, di Seattle, un’altra esposizione personale presenta Alchemy – Turning into Gold del duo di designer Rooms, basato a Tbilisi. Da non perdere. 


di Annalisa Rosso / 5 Giugno 2017

CORNER

Speciale New York collection

[Speciale New York]

Gucci a New York

La casa di moda apre un nuovo spazio al 63 di Wooster Street

Travel

[Speciale New York]

La casa di Sottsass

Una 27enne allestiste la sua casa dei sogni per NYCXDesign 2018

New York Design Week 2018

[Speciale New York]

Se a New York è primavera

Cinque scorci della grande mela perfetti per Instagram

itinerari

[Speciale New York]

Il design a New York

I 12 appuntamenti imperdibili di NYC X Design 2018

New York Design Week 2018

[Speciale New York]

I taxi azzurri di NY

Tiffany dipinge la Grande Mela per raccontare i suoi nuovi gioielli

Travel

[Speciale New York]

Un colosso cambierà NYC

Una passeggiata immaginaria alla scoperta di Hudson Yards

Progetti

[Speciale New York]

5 novità a New York

Lo skyline più bello del mondo sta cambiando faccia

progetti

[Speciale New York]

New York sommersa

Due registri immaginano New York con il surriscaldamento globale

New York

[Speciale New York]

Wright dietro le quinte

Una mostra al MoMA racconta i suoi tesori d'archivio

mostre

別れさせ屋 三重

www.ford.niko.ua/

nl.ua/ru/santehnika/vodosnabzhenie/filtry_dlya_vody

©2018 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |