5 NUOVI GRATTACIELI A NEW YORK: È UN NUOVO BUILDING BOOM?

Lo skyline più bello del mondo sta cambiando faccia: ecco i palazzi più belli che stanno ridisegnando la Grande Mela

image
Iwan Baan

Momento d’oro per l’architettura di New York. Lo dice anche il sito del NY Building Congress: dal 2000 ad oggi le costruzioni in città sono triplicate. E si è arrivato a parlare di un nuovo Building Boom, che sta ridisegnando uno degli skyline più belli e iconici del mondo.

W57 – 625 West 57th Street

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

by

Il nuovo progetto residenziale dello studio danese ha una doppia ispirazione: la compattezza di un edificio a corte chiusa, tipicamente europeo, e l’altezza svettante dei grattacieli di Manhattan. Si unisce così la vista mozzafiato del fiume Hudson al senso di intimità e sicurezza. Un’apertura verso l’esterno che non impedisce il raccoglimento. Solo l’angolo nord-est del parallelepipedo di base si innalza fino a 140 metri di altezza, dando vita a una costruzione articolata, fitta di terrazze e vetrate.

image
Iwan Baan
image
Nic Lehoux
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

The Roy and Diana Vagelos Education Center - 104 Haven Avenue

by

Inaugurata meno di un anno fa, questa torre di vetro di 14 piani è destinata alla ricerca e alla formazione in ambito medico del Columbia University Medical Center. L’edificio, realizzato in collaborazione con Gensler in veste di executive architect, ha un ruolo determinante rispetto alle attività che si svolgono al suo interno. Non solo per le aule dotate di nuove tecnologie, gli spazi comuni che stimolano la collaborazione tra discipline diverse e il centro di simulazione avanzata, ma anche per l’esempio di modernità, innovazione e sostenibilità che rappresenta.

image
Iwan Baan
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Salt Shed - 336 Spring Street

by in associazione con WXY per NYC Department of Sanitation e NYC Department of Design and Construction

La dimostrazione che un’infrastruttura di servizio può essere un progetto pluripremiato (dall’AIA NY Architecture Honor Award al SARA NY Design Award for Sustainability). Questa architettura scultorea, che ricorda la struttura di un cristallo, è un deposito capace di contenere 5.000 tonnellate di sale. Una commissione pubblica si è trasformata in un successo di pubblico e critica, forte anche di un sistema di illuminazione strategico al calare del sole.

image
Field Condition
image
Field Condition
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

53W53 - 53 West 53rd Street

by

Adiacente al MoMA, una torre residenziale alta più di 300 metri. In costruzione dal 2014, è ormai quasi completa. Al suo interno, oltre ai circa 150 lussuosissimi appartamenti, anche una importante estensione degli spazi espositivi del museo. Gli interni custom-made disegnati da Thierry Despont ricordano l’old style newyorkese, in elegante contrasto con il rigore ultra-moderno dell’architettura. Una curiosità? Gli abitanti godranno dei privilegi della MoMA membership (preview, accessi gratuiti, servizi esclusivi).

image
Hayes Davidson
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Fifteen Hudson Yards - 501 West 30th Street

by in collaborazione con Rockwell Group

Ha la forma di un quadrifoglio la nuova torre alta 88 piani non lontana dalla High Line, in un’area di forte espansione residenziale. Progettata per ottenere la certificazione LEED Gold, ospita 285 residenze suddivise in 5 tipologie, tutte con vista mozzafiato senza soluzione di continuità e rifiniture eccellenti. Quattro piani sono stati riservati ai servizi (tra cui piscina, palestre, sala da golf, centri estetici). Il prezzo? Dai 3,8 ai 32 milioni di dollari.

image
Courtesy Photo
image
Courtesy Photo
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
ここで読みます

источник