ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

Soft Kitchen: quando la cucina diventa un living elegante

Franke e Faber al FuoriSalone 2018 con un progetto speciale di interior design curato da irefuse Italia

Stefano Pavesi

Soft Kitchen by irefuse Italia, allestimento del flagship store milanese di Franke in via Pontaccio 18

Chi frequenta Milano durante la settimana del Salone del Mobile sa quanto sia importante avere una mappa degli eventi e delle installazioni che animano gli showroom del centro. Tra party esclusivi della Milano Design Week 2018, e occasioni mondane offerte dal Fuorisalone, si è fatto notare lo speciale progetto di interior design Soft Kitchen by irefuse Italia che ha letteralmente trasformato gli spazi del flagship store milanese di Franke in via Pontaccio 18 regalando al popolo del Salone due serate ricche di amici e ospiti all'interno di un'atmosfera confortevole e domestica.

 Tutte le foto: Stefano Pavesi

Nel corso dei due appuntamenti, arricchiti dalle linee eleganti e dalla moderna funzionalità delle novità 2018 presentate da Franke e Faber a EuroCucina FTK, maghi dei fornelli, giornalisti, addetti del settore e appassionati di design hanno potuto assistere a una singolare metamorfosi, mentre la cucina si vestiva delle eleganti atmosfere di un living diventando uno spazio multitasking. 

“Per regalare a un ambiente molto spesso dinamico e super tecnico come quello di una cucina il calore avvolgente e la raffinata comodità di un living ci siamo concentrati soprattutto sul concetto di soft”, ha raccontato Fulvia Carmagnini, autrice dello styling assieme a Carla Mantero e Tamara Bianchini, “Soft Kitchen, appunto, un ambiente nuovo nel quale tra piani cottura & co, trovano posto inaspettati oggetti legati ad altri luoghi della casa”.

Una ricercata combinazione di leggerissime creazioni di vetro, preziosi oggetti di ceramica, soffici tessuti e originali elementi d’arredo, provenienti da tutto il mondo e legati ad affermati brand, che come eleganti tessere di un puzzle hanno composto il volto di un insolito spazio domestico.

“Per rafforzare l’identità dell’ambiente”, ha continuato Fulvia Carmagnini, “abbiamo scelto un approccio mutisensoriale: dalle percezioni tattili evocate dai pavimenti rivestiti con una morbida moquette Lumiere color acciaio, fornita da Coren, alle vibrazioni sonore di un sottofondo musicale costruito ad hoc, fondendo voci e suoni che ispirassero un’idea di convivialità”.

Il carattere della cucina, ovviamente, è stato affidato ai nuovi prodotti Franke e Faber: dagli elementi della linea Maris Free by Dror, immaginata dall’architetto/designer newyorkese Dror Benshetrit, all’esclusiva cappa lampadario Glow firmata dall’architetto Carlo Colombo; dalle decorazioni tridimensionali della cappa a parete Impress al fascino hi-tech del piano a induzione con cappa integrata Mythos 2-Gether

“Infine, per dare l’ultima pennellata a questo funzionale affresco di una cucina-living super soft”, conclude Fulvia Carmagnini, “abbiamo prestato grande attenzione ai materiali, scegliendo, ad esempio, sfumature metalliche coordinate a quelle delle cappe per gli arredi o pannelli di tessuto Pierre Frey alle pareti, come sintesi della nostra personale idea di progetto domestico dall’accogliente morbidezza”.

Hanno partecipato al progetto le aziende: Alessi, AYTM, Blueside Emotional Design, Dovetusai, Ende Ceramics, Kasthall, KnIndustrie, Moroso, NasonMoretti, Objects Of Common Interest, Penta, PiattoUnico, Pierre Frey, Purho, Rosenthal, Richard Ginori, Salvatori, Sambonet Paderno Industrie, Skeppshult, Skultuna 1607, Society Limonta, Sound Machine Milano, Valerie Objects, Veuve Clicquot.

 


di Francesco Marchesi / 26 Aprile 2018

CORNER

Salone Del Mobile collection

[Salone Del Mobile ]

Può essere il cemento leggero?

La storia di Forma&Cemento, nato da due giovani siciliani a Roma

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Tendenze letto al Salone 2018

Letti matrimoniali minimal, morbidi, funzionali e storici

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Il meglio del SaloneSatellite

I giovani del design si fanno i muscoli a Milano

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Superloft di design

Tour nella casa ideale di Giulio Cappellini al FuoriSalone 2018

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Come un arazzo

Vito Nesta firma Heritage, una nuova collezione di wallpaper

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Design Language Hotel

La Babele del design in scena al Nhow Hotel di via Tortona

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Raccontare Lina Bo Bardi

Nilufar Depot parte dai mobili per delineare una figura straordinaria

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Interferenze tra moda e design

Sperimentazione, piattaforme digitali e ritorni al passato influenzano la moda

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Superstudio Samurai

Il design giapponese visto quest'anno in via Tortona

Milano Design Week 2018

©2018 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |