Fuorisalone 2018, tutto il Tortona Design District in anteprima

Una preview di Tortona Rocks, il programma di eventi in zona Porta Genova durante la Milano Design Week

image
Courtesy Photo

Manca poco più di un mese al FuoriSalone 2018 (17-22 aprile), ma nel Tortona Design District l’aria è già frizzante di energia. Con il palinsesto curato da Milano Space Makers, la terza edizione di Tortona Rocks esporrà come sempre il meglio del design internazionale nella zona tra Porta Genova, via Tortona e via Savona: quartiere già di tendenza per la moda, l’enogastronomia e naturalmente l’arte e il design.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il tema ispiratore della kermesse di quest’anno sarà “Design Narrative”: perché nel distretto del design di zona Tortona si sono intrecciate negli anni storie da tutto il mondo, che lo hanno reso un consolidato osservatorio sulle tendenze contemporanee, nonché avamposto per la creatività internazionale: “un intreccio di mondi sempre più liquidi e contaminati, dove il design è il connettore”, si legge nella nota.

Per questo al Tortona Rocks 2018 presenzieranno oltre 20 progetti espositivi, 30 designer e 50 aziende. Vera novità di quest’anno, a pochi passi dalla zona Tortona, si terrà la prima edizione della piattaforma espositiva Asia Design Pavilion, un progetto coordinato che mostrerà le novità e le tendenze di design provenienti dallo variegato mondo asiatico, nel complesso espositivo di Via Watt 15.

Protagonista di Tortona Rocks sarà ancora una volta l’Opificio 31, il village espositivo di fronte al Mudec e al complesso dell’ex Ansaldo, che metterà in mostra “il meglio del design tra Europa e Asia”.

Al suo interno, Norvegian Presence racconterà le ultime tendenze del design nordico, mentre dalla Svizzera arriva la collettiva Swiss Design District che ha coinvolto ben 12 aziende, occasione per conoscere il design elvetico contemporaneo, tra stile e funzionalità.

Il brand tedesco Containerwerk presenterà due installazioni per il living sostenibile (foto d'apertura: “Microliving” e “Temporary Housing”), mentre dal Giappone arriva un progetto per indagare il rapporto tra spazio, persone e materiali (Resonance Materials Project). Dall’estremo oriente si riconferma anche il pop up store +d & soil, che esibirà più di 100 oggetti di design nipponico, venduti in illustri store come il MoMa e il Design Museum.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

E ancora, i designer Neri&Hu presenteranno per Stellar Works l’installazione any/everywhere, uno spazio per giocare “con le idee di contesto e luogo”; il Politecnico di Milano presenzierà con un workshop di una settimana in collaborazione con Vans; Napapijri presenterà la nuova collezione Ze-Knit, ma ci saranno anche i setting di Archiproducts Milano e di Hyunday.

image
Courtesy Photo

Anche l’iconica via Tortona si animerà di progetti ed eventi: al civico 57, Miele proporrà l’eccellenza rivoluzionaria del brand con Creating New Dimensions; i preziosi tessuti e carte da parati della nuova collezione di Elitis (foto in alto) saranno ammirabili in via Tortona 30. Presenti anche Impress, Whirpool e un pop-up store sul design thailandese.

L’itinerario espositivo prosegue in Via Savona per ammirare il progetto di Sony Design: al numero 56 troverete Hidden Senses, un’esperienza che invita il pubblico a riattivare i sensi percettivi in un ambiente dalla tecnologia invisibile; l’azienda Alatec debutterà invece via Savona 33, con proposte in pvc dalla pelletteria all’alta moda, passando per l’automotive.

Infine, in via Savona 35 troveremo l’esibizione di design olandese “Wood in Process Continuous”, organizzata da Envision in collaborazione con Finsa. Proverà a cambiare la nostra percezione della produzione industriale e degli oggetti in legno.

Infine in via Tortona si presenta in maniera indipendente Superstudio, che ospita una grande mostra personale di Nendo; il Superloft a cura di Giulio Cappellini col meglio dell’abitare contemporaneo; la mostra di Dassault Systems con Kengo Kuma; il design giapponese che occuperà tutto lo spazio della Central Point, le installazioni di Material ConneXion con Studio Marco Piva, Yona Friedman e la collaborazione del MIT di Boston; e IDEA - The Design Supermarket di Niklas Jacob con una serie di progetti flat-pack.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Pubblicità - Continua a leggere di seguito




cucina Maris Free by Dror per Franke Riportare la natura in cucina
piastrelle abk group THE NEW FORMS OF WELLNESS

itlas bagni in legno WOOD TOTAL LOOK FOR THE BATHROOM

cesar cucina Il cuore (della casa) è in cucina

www.etalon.com.ua/

http://np.com.ua

babyforyou.org