Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo
Courtesy Photo

Il segno, l'estetica, la forma. Per Porada non sono mai state parole fine a se stesse né hanno mai preso - come nella moda che a volte si rivela effimera - il sopravvento nell'ideazione e nella produzione delle collezioni che hanno scritto la storia del brand.

Chi ama il suo stile senza tempo, moderno eppure duraturo lo sa bene: del resto Porada è, prima di tutto, un’azienda fortemente legata alla tradizione brianzola che, dal 1968, ha costruito la propria immagine rifiutando l'omologazione, costruendo intorno al legno massello - e alla sua bellezza - un'identità solida e contemporanea.

Non stupisce che, negli anni, l'azienda sia cresciuta moltissimo e abbia ottenuto importanti riconoscimenti, soprattutto a livello internazionale, interpretando un gusto e uno stile, tutti italiani, che hanno saputo andare al di la dei confini geografici.

Il merito è della scelta, precisa, di non confondersi con altre aziende di design mettendo in primo piano l'uso sapiente dei materiali naturali e la lavorazione artigianale. È il motivo per cui la famiglia Allievi, invece di affidarsi a nomi altisonanti, ha scelto per la parte creativa di selezionare un ristretto gruppo di designer che potessero interpretare il DNA dell'azienda traghettandola nel presente attraverso mobili e arredi pensati per integrarsi con le collezioni Porada rafforzando l’identità del marchio.

Tra le collaborazioni storiche c'è quella con Tarcisio Colzani, firma nota nel settore che collabora con Porada da oltre 30 anni, padre di prodotti di grande successo come Cuccagna, serie di colonne attrezzabili stremamente versatili e la poltroncina Garbo.

Altro nome familiare è quello di Stefano Bigi, autore del tavolo scultura Infinity in noce canaletto e cristallo temperato, pezzo iconico di Porada, oggi declinato in moltissime varianti.

Last but not least, due designer internazionali: Hans Sandgren Jakobsen e Emmanuel Gallina. Il primo, che alla tradizione Porada unisce la purezza danese, allo scorso Salone del Mobile ha presentato Twist and Turn, una coppia sedia-tavolo ispirata a capolavori del design italiano degli anni '50, mentre il designer francese, apprezzato per l'eleganza e la sobrietà del tratto, ha firmato per Porada diversi nuovi prodotti tra cui il divano e le poltrone Arena, caratterizzati da una struttura in massello di frassino che ingabbia il comfort della parte imbotta, il tavolino da caffé Script, che abbina legno, marmo e vetro, o ancora la seggiolina Lolita che, con un linguaggio senza tempo, racconta la tradizione Porada e il suo grande amore per il legno che qui circonda la struttura della sedia proprio come se fosse un anello.

Courtesy Photo

DIVANETTO DUE POSTI ARENA, DI EMMANUEL GALLINA, CON STRUTTURA IN MASSELLO DI FRASSINO E CUSCINATURE LIBERAMENTE ABBINABILI: BASE, SCHIENALE E SEDUTA POSSONO ESSERE RIVESTITI IN TESSUTI DIVERSI

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

POLTRONCINA ARENA, DI EMMANUEL GALLINA PER PORADA, QUI IN UN RICCO RIVESTIMENTO IN VELLUTO CREMISI

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

DIVANO ARENA, DI EMMANUEL GALLINA, DECLINATO QUI NEI TONI FREDDI DEI GRIGI PER SFUMATURE NEUTRE E SENZA TEMPO

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

VISTA POSTERIORE DEL DIVANO ARENA, DI EMMANUEL GALLINA LA CUI STRUTTURA IN LEGNO MASSELLO ABBRACCIA E CONTIENE CUSCINATURE E IMBOTTITI

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

SEGGIOLINA LOLITA, DI EMMANUEL GALLINA PER PORADA: SCOCCA IN LEGNO MASSELLO DI FRASSINO E RIVESTIMENTO NELLE NUANCES DEL BEIGE

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

LOLITA TOTALLY RED SEMPRE CON STRUTTURA IN LEGNO MASSELLO CHE CONTIENE E ACCOGLIE LA PARTE SUPERIORE DELLA SEDUTA

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

DIVANETTO DUE POSTI ARENA, DI EMMANUEL GALLINA, CON STRUTTURA IN MASSELLO DI FRASSINO E CUSCINATURE LIBERAMENTE ABBINABILI: BASE, SCHIENALE E SEDUTA POSSONO ESSERE RIVESTITI IN TESSUTI DIVERSI

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

AREA LIVING ALL’INSEGNA DI PORADA, CONNOTATA DALL’USO DEL LEGNO MASSELLO ABBINATO A VETRO, MARMO E PELLE: MATERIALI NATURALI PER FORME SENZA TEMPO. IN PRIMO PIANO TAVOLINO SCRIPT DI D. DOLCINI

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

TAVOLINO SCRIPT DI D. DOLCINI PER PORADA, CON STRUTTURA IN MASSELLO DI FRASSINO ABBINATO AD UN PIANO IN MARMO O CRISTALLO FUMÉ

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

TAVOLO DA PRANZO TURN DI H.S. JAKOBSEN CON GAMBE IN MASSELLO DI NOCE CANALETTO E PIANO CON BORDO SAGOMATO CIRCONDATO DA SEDIE TWIST DI E. GALLINA

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

SEDIA TWIST DI E. GALLINA PER PORADA, DISPONIBILE CON O SENZA BRACCIOLI, IN MASSELLO DI NOCE CANALETTO

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

UN'ALTRA VERSIONE DELLA SEDIA TWIST DI E. GALLINA PER PORADA, DISPONIBILE CON O SENZA BRACCIOLI, IN MASSELLO DI NOCE CANALETTO

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

IL DESIGNER FRANCESE EMMANUEL GALLINA, ENTRATO A PIENO TITOLO NELLA CREW PORADA. FOTO DI ANDREW MEREDITH

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

HANS SANDGREN JAKOBSEN, DESIGNER DANESE, CHE PROGETTA PER PORADA DA DUE ANNI

Altri da Porada
Entriamo in una casa privata a Budapest
Creating an elegant corner bar at home

Porada International Award 2018

Light on wood: le lampade in legno

Il sogno di ogni donna: una toeletta per il trucco
11 idee per arredare l'ingresso


Spazio alla solitudine: scrivanie e scrittoi
We Are Porada

La nuova firma di Porada

Eleganza & made in Italy

удаление татуировок одесса

www.steroid-pharm.com

cleansale.kiev.ua/vokzal-metropoliten-i-aeroport