ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

News

di Redazione Elledecor.it

Il diario quotidiano di Elledecor.it tenuto dalla redazione. Per scoprire anteprime, protagonisti e tendenze del mondo del design, del progetto e degli interni. Un appuntamento fisso per essere aggiornati sulle ultime novità in fatto di arredi e interior design, un'occasione unica per fotografare in tempo reale quanto succede intorno alla parola casa e alle sue nuove declinazioni.

16 Aprile 2018

La vespa di Giulio Iacchetti è elettrica. E minimal

L'eclettico designer italiano ha rivisitato l'iconico scooter con tocco minimalista, smart e soprattutto ecologico, dando vita a una nuova icona che unisce tradizione e innovazione

vespa-elettrica-giulio-iacchetti-vespampere

La Vespampère ideata da Giulio Iacchetti, una rivisitazione del classico modello 98cc

In un momento in cui tutto ciò che è un classico non aspetta altro che essere reinterpretato in chiave moderna senza perdere la propria identità, non potevamo che aspettarci anche il ritorno di un'icona come la Vespa.

Un mezzo di trasporto comodo e agile, ma soprattutto un simbolo dello stile di vita italiano da decenni. Questa volta, a dargli nuova vita ci ha pensato l'eclettico designer Giulio Iacchetti con la sua Vespampère.

Si tratta di una rivisitazione libera della classica vespa in versione elettrica, con sedile a sbalzo che si riallaccia al modello 98 cc, il primo scooter della compagnia lanciato nel 1946.

 

Leggi anche: Vespa elettrica, l'icona della Piaggio diventa green

Il design dinamico e leggero della Vespampère fa riferimento alle vespe più sottili ed eleganti, che abbiamo visto guidare da celebri attori nei film neorealisti, ed è basato, ovviamente, sulla sagoma dello scooter più famoso del mondo.

È da questo che Giulio Iacchetti ha voluto sviluppare un modello che riprende quello originale, ma allo stesso tempo presenta un corpo snello ed ecologico, per una maggiore agilità nel traffico cittadino ma anche per evitare di inquinare l'ambiente.

Tutto ciò che è stato ritenuto superfluo è stato eliminato nel design del Vespampère, dando alla classica vespa un tocco minimalista e leggero: i tipici gusci laterali, ad esempio, sono stati rimossi alla luce del suo motore elettrico, che occupa molto meno spazio di quello tradizionale a gas.

Tutti i comandi, il tachimetro, l'indicatore del livello del carburante e le luci sono accessibili tramite un'app che utilizza la connessione wireless, mentre sul cruscotto è stato creato uno scomparto speciale per la memorizzazione di uno smartphone. Un mezzo a due ruote che omaggia la tradizione, mostrando quanto sia possibile integrare l'innovazione.



di Essia Sahli / 16 Aprile 2018

CORNER

irefuse collection

[Architettura]

Dentro la Torre Prada

Una visita, anzi 3, dentro l’ultima architettura di OMA

Musei

[Salone Del Mobile ]

Lo spettacolo della luce

Installazioni e sperimentazioni negli showroom del centro a Milano

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Scent of Design

Uros Mihic firma l'installazione nella boutique Frederic Malle

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Best of Isola

5 indirizzi da non perdere nel distretto del design

Milano Design District

[Salone Del Mobile ]

New seating

I divani raccontano i nuovi stili di vita

Milano Design Week 2018

[Biennale Venezia]

Leone d'Oro a Frampton

Il teorico inglese verrà premiato alla Biennale Architettura 2018

Biennale Architettura

[Salone Del Mobile ]

La filigrana del tempo

Diego Grandi racconta la sua capsule per D1 Milano

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Design in caverne

Il Best of di Ventura Centrale in Ferrante Aporti

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Pausa pranzo da Millennials

Il temporary restaurant di irefuse a Palazzo Bovara

Milano Design Week 2018

©2018 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |