ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

News

di Redazione Elledecor.it

Il diario quotidiano di Elledecor.it tenuto dalla redazione. Per scoprire anteprime, protagonisti e tendenze del mondo del design, del progetto e degli interni. Un appuntamento fisso per essere aggiornati sulle ultime novità in fatto di arredi e interior design, un'occasione unica per fotografare in tempo reale quanto succede intorno alla parola casa e alle sue nuove declinazioni.

03 Maggio 2016

Un mobile bar ideato dal team di Alatere

Le designer Claudia Campone e Martina Stancati hanno presentato, al Salone del Mobile, uno scrigno rosso per preparare cocktail

Mai Tai è il primo di una linea di mobili bar ideato dal collateral design A-Latere. Le creative Claudia Campone e Martina Stancati lo hanno presentato, allo scorso Salone del Mobile a Milano, come uno scrigno per cocktail prodotto dall'azienda vicentina Black Tie.

Linee pulice e arrotondate per un contenitore esclusivo che si ispira alle icone degli Anni 50 e alla notorietà del drink Campari. Esposto nella Dream Factory di via Garibaldi 117 nel cuore del Brera Design District, si presenta come un armadio a due ante laccato lucido, color rosso acceso sospeso e sostenuto da una struttura aerea a nido costituita da una miriade di tondini sottili intrecciati e dorati.

Un mobile di altri tempi che unisce le suggestioni veneziane e i ricordi d'oriente in un unico oggetto. Il recupero e la rivisitazione dei rituali perduti sono il mood del progetto che, come nel caso di arredi del passato – i progetti del mobile da telefono o il vanity (sempre del team) – necessita di momenti di condivisione limitata ad una cerchia ristretta di relazioni private e d'intimità.

Tutto pensato per «un ritorno prepotente di un'esigenza importante come quella di disconnettersi periodicamente dalla Rete per collegarsi a se stessi» ci spiegano le designer.

SCOPRI ANCHE:

Rossana Orlandi top ten
10 stanze arredata Hay


di Laura Pastorino / 3 Maggio 2016

CORNER

irefuse collection

[Architettura]

Milano Arch Week 2018

Tutti gli eventi più interessanti del festival d'architettura

architettura, milano, milano arch week 2018

[Design]

Il peso della Corona

Viaggio tra le corone della regina Elisabetta II

Lifestyle

[Architettura]

Tutte le case della Regina

Elisabetta II ha una casa per ogni occasione... o quasi

costume

[Architettura]

Concerti per architetti

In giro per l'Europa alla scoperta di allestimenti scenografici

Travel

[Architettura]

L'hotel di Foster a Hong Kong

Una nuova idea di grand hotel in un palazzo modernista

Travel

[Case]

Angolo lettura con oblò

Gli interni di una casa di Roma firmati da Studio Strato

Restyling

[Architettura]

La nuova Royal Academy of Arts

Completato il grande progetto di restyling di David Chipperfield

Edifici Pubblici

[Speciale New York]

Gucci a New York

La casa di moda apre un nuovo spazio al 63 di Wooster Street

Travel

[People]

La carriera stellare di Lee Broom

Incontro con il designer inglese, tra Milano e New York

Interviste

here steroid-pharm.com

build your website

здесь

©2018 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |