ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

News

di Redazione Elledecor.it

Il diario quotidiano di Elledecor.it tenuto dalla redazione. Per scoprire anteprime, protagonisti e tendenze del mondo del design, del progetto e degli interni. Un appuntamento fisso per essere aggiornati sulle ultime novità in fatto di arredi e interior design, un'occasione unica per fotografare in tempo reale quanto succede intorno alla parola casa e alle sue nuove declinazioni.

20 Marzo 2018

Nel fast food del futuro di Ikea ci sono hamburger di insetti e hot dog alle alghe

Il laboratorio di ricerca del colosso svedese Space 10 ha dato vita a un nuovo menù di cinque piatti che potrebbero offrire la risposta a un'imminente crisi alimentare globale, tra gusto e sostenibilità

ikea-space-10-fast-food-del-futuro-hamburger-hot-dog-lab

The Dogless Hot Dog contiene una salsiccia vegetariana fatta con carotine essiccate e del pane fatto con l'alga spirulina

Chi è un appassionato della filosofia Ikea ben oltre i suoi arredi, non può non sapere il progetto lanciato dal colosso svedese attraverso il suo laboratorio di ricerca Space10: si tratta di una novità arrivata alla fine del 2015 per esplorare le idee che potrebbero influenzare le case del futuro in ogni loro aspetto, sino alle abitudini alimentari.

Leggi anche: nel 2030 saremo tutti coinquilini. Parola di Ikea

Due anni dopo aver rivelato una serie di polpette ultra-sostenibili che potrebbero essere mangiate dalle prossime generazioni, Space10 in Danimarca ha ideato un menu di cinque nuovi piatti che potrebbero offrire la risposta alla crisi alimentare globale che secondo gli scienziati potrebbe arrivare prima di quanto immaginiamo.

Tra le proposte troviamo quelli che per il laboratorio di Ikea dovrebbero essere l' hamburger e l'hot dog del futuro: il primo contenente vermi per la farina e il secondo a base di carote e alghe essiccate.

 Oltre a questi due classici del junk food rivisitati in chiave non convenzionale, il menù del fast food di Ikea, che è stato presentato durante un talk durante il DesignMarch di quest'anno in Islanda, include anche un'insalata e un gelato a base di foglie coltivate in acqua e due nuovi piatti a base di polpette fatti con ingredienti sorprendenti.

"Allo Space10, la nostra ricerca è radicata in un principio importante: i piatti non devono essere solo salutari o sostenibili, devono essere anche deliziosi" ha dichiarato il team di ricercatori, che conta tra le sue file anche il food designer Simon Perez e l'ingegnere delle piante Sebastian Dragelykke.

"Per cambiare le menti delle persone riguardo al cibo, per ispirarle a provare nuovi ingredienti, non possiamo semplicemente attirare l'intelletto, dobbiamo titillare le loro papille gustative" hanno spiegato "Questo è il motivo per cui abbiamo lavorato con il nostro chef per elaborare piatti dall'aspetto e dal gusto buono, per le persone e il pianeta".

Il progetto del fast food del futuro secondo Ikea è stato avviato per la prima volta in risposta alla ricerca delle Nazioni Unite, che prevede un aumento della domanda mondiale di cibo circa del 70% entro i prossimi 35 anni, richiamando all'attenzione l'impatto ambientale della produzione di carne.

Di conseguenza, tutti i futuri alimenti sviluppati da Space10 sono realizzati con ingredienti che possono essere coltivati ​​in modo sostenibile o derivati ​​da una catena di produzione esistente.

The Dogless Hot Dog contiene infatti una salsiccia vegetariana, fatta con carotine che sono state precedentemente essiccate. Il pane è fatto invece di spirulina, una micro-alga che contiene più beta-carotene di carote, più clorofilla di erba di grano e 50 volte più di ferro degli spinaci.

Altri ingredienti includono un ketchup a base di barbabietole e frutti di bosco, una crema a base di senape e curcuma, cipolle arrostite, cetrioli e un'insalata di erbe. Il Bug Burger contiene invece, oltre ai famosi vermi della farina, una barbabietola fatta in casa, pastinaca e patate.

A cui si aggiungono due nuovi piatti a base di polpette Ikea, sia gli amanti della carne che i vegetariani e una Lokal Salad composta da microgreens, delle piccole colture simili a germogli con una breve durata di conservazione. Sino a una selezione di gelati, tutti realizzati con queste mini piante.

Dei prodotti alimentari che si preparano a generare un certo scalpore, ma che, almeno per ora, i clienti Ikea non avranno la possibilità di testare. Secondo il direttore delle comunicazioni Simon Caspersen infatti, al momento non ci sono piani per inserire questi piatti nei menù. Che il mondo non sia ancora pronto per tanta innovazione in fatto di food?


di Essia Sahli / 20 Marzo 2018

CORNER

irefuse collection

[Salone Del Mobile ]

Le micro-case di Inhabits

In piazza Castello va in scena la città del futuro

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Stop ai consumi

Il gruppo olandese Dutch Invertuals esplora il potere dei rifiuti

Milano Design Week 2018

[Interior Decoration]

Salotto europeo

A San Francisco l’hotel di lusso con mobili vintage del vecchio continente

Travel

[Salone Del Mobile ]

Brut & black

Scenografia al carbone per il debutto a Milano del collettivo belga

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

We are still open

Viaggio nella Onlife Gallery della mostra di irefuse

Milano Design Week 2018

[Architettura]

Le location del potere

Le ambientazioni del film di Sorrentino, tra cinema e realtà

Costume

[Design]

Il successo di un no-brand

Muji non rivela mai i nomi dei designer con cui collabora: ecco perché

Arredi di design

[News]

Tresoldi in California

Le cupole di Edoardo Tresoldi al Coachella festival 2018

Installazioni

[Salone Del Mobile ]

Riflessi mediorientali a Milano

Da Apparatus un’appassionata collezione alla ricerca delle origini

Milano Design Week 2018

©2018 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |