ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

Il nuovo store Spazio 900 riapre a Milano

E' terminato il restyling della storica sede dell'antiquariato milanese per esporre oltre 5 mila pezzi in vendita

Per tutti gli amanti del modernariato e del design, lo store Spazio 900 lancia il sito e-commerce e riapre la sua storica sede milanese di viale Campania 51. Considerato da sempre uno dei punti di riferimento per i collezionisti e per la ricerca di oggetti e mobili vintage per arredare casa, questo luogo storico di Milano si è specializzato negli anni, nel recupero di mobili, accessori e complementi d’arredo datati tra il 1950 e il 1980.

Una ricerca che ha, da sempre, proposto non solo una visione del design sostenibile grazie al recupero dell’usato, ma ha anche contribuito a promuovere la moda di arredare casa inserendo dettagli decorativi unici, proprio perché ormai introvabili.

Il capannone industriale, che raccoglieva la sua vastissima collezione, è stato ristrutturato e organizzato per meglio esporre gli oltre 5 mila pezzi in vendita. Vi si può trovare di tutto: dalla scrivania da ufficio di Ettore Sottsass del 1970 al mobile da sala di George Nelson per Hermann Miller del 1958, la lampada di Vico Magistretti per Artemide degli anni ’60 e le sedie di Arne Jacobsen per Fritz Hansen. E poi tanti pezzi, spesso unici, disegnati tra gli altri da Nanda Vigo, Joe Colombo, Charles Eames, Harry Bertoia, Alvar Aalto, Gae Aulenti e Tobia Scarpa.

Interessante, e sempre più difficile da reperire sul mercato del modernariato, è anche il settore dell’elettronica, ampiamente rappresentato da Spazio 900 con tanti oggetti ancora funzionanti. C’è il mangiadischi portatile di Mario Bellini per Minerva del 1968, il telefono da tavolo di Ericsson del 1954, orologi da tavola degli anni ’60 fino alle introvabili macchine da scrivere Olivetti degli anni ’30, oltre ai primi televisori Brionvega.

Tutto questo oggi lo si può comprare anche con un solo click direttamente sul sito, e buona parte degli oggetti in vendita può essere anche noleggiata per set cinematografici, fotografici e spot pubblicitari.

SCOPRI ANCHE:

Appartamento vecchia Milano, tra mobili di modernariato e design d'autore
Modernariato e arredi su misura per una casa alle porte di Berlino
Vintage a Milano: il modernariato di Pizzi 29


di Maria Chiara Antonini / 29 Marzo 2016

CORNER

Magazine collection

[Magazine]

Verso Nord

Il numero di dicembre 2017 di irefuse Italia è in edicola

magazine

[Magazine]

Design, Italia e mercato cinese

Forum: Italia e Cina tra new retail e proprietà intellettuale

convegni

[Magazine]

Cina andata e ritorno

Il numero di novembre 2017 di irefuse Italia è in edicola

magazine

[Magazine]

Il 3° Design Summit a Milano

Strategia e finanza: come competere nel mercato globale del design

costume

[Magazine]

Green home

Il numero di giugno 2017 di irefuse Italia è in edicola

Design

[Magazine]

It's time to design: la seconda edizione

Da Pisa Orologeria, il party e la mostra fotografica firmata irefuse Italia

moda e design

[Magazine]

American life

Il numero di maggio 2017 di irefuse Italia è in edicola

Design

[Magazine]

Mondo fluido

Il numero di aprile 2017 di irefuse Italia è in edicola

Design

here

©2017 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |