London Design Festival 2017, pronti a stupirvi?

Londra prova a rivaleggiare con Milano per il titolo di capitale mondiale del design. Ecco qualche anticipazione dalla 15esima edizione

image
Courtesy Photo

Il London Design Festival spegnerà fra poco quindici candeline e celebra la ricorrenza con un programma ricco di eventi e installazioni che, dal 16 al 24 settembre 2017, animeranno in lungo e in largo la città. Con oltre 3 milioni di visitatori previsti, provenienti da più di 75 paesi, stando al parere del sindaco Sadiq Khan la kermesse trasformerà Londra – i milanesi facciano un bel respiro - nella capitale mondiale del design. Ma guardiamo insieme qualche anticipazione.

Anche quest’anno la London Design Week si presenta come un grande contenitore di appuntamenti e fiere disseminati per Londra. Ai distretti dell’edizione passata si aggiunge quello di Mayfair, importante novità che riguarda prestigiose gallerie di design come Carpenters Workshop Gallery, Mazzoleni, Galerie Kreo, Gallery Fumi. Oltre alle fiere Decorex International, the place to be dell'interior decoration, e Focus/17, la piattaforma ospitata dal Design Centre (Chelsea Harbour) che intreccia creatività e business, torna il trittico di cui irefuse Italia è media partner: 100% Design, Designjunction e The London Design Fair.

Il tema conduttore di 100% design (20-23 settembre), cuore commerciale del festival nonché fiera di design e architettura in scena dal 1995, sarà Elements. Gli elementi del design (dai materiali ai processi) verranno esplorati attraverso incontri, installazioni e mostre. Attraverso una selezione di dettagli iconici della storia del design e forme geometriche sospese dal soffitto dell’Olympia London, l’ingresso progettato dal curator britannico Max Fraser (foto di apertura) indirizzerà i visitatori alle cinque sezioni: Interiors, Workplace, Kitchens & Bathrooms, Design & Build and Emerging Brands.

image
Courtesy Photo

Per il settimo anno di fila torna Designjunction (21 al 24 settembre). Oltre 200 i brand coinvolti, 5 le location insieme alla tradizionale King’s Cross (Cubitt House and Cubitt Park, The Canopy, Granary Square e The Crossing) in un tour parallelo tra Londra e il design contemporaneo. Di rilievo “Gateways”, l’installazione di Adam Nathaniel Furman che farà comparire quattro porte alte 4 metri a Granary Square per raccontare la storia delle ceramiche in Turchia (foto in basso). Nella stessa piazza, Campari porterà a Londra l'atmosfera milanese dei Navigli con una "chiatta personalizzata", mentre lo showcase di Renault Uk presenterà il prototipo TreZor, all’interno di una struttura interattiva e avveniristica.

image
Courtesy Photo

E ancora, tanti i padiglioni della London Design Fair situata nella parte est della città (Old Truman Brewery, 21-24 settembre), interessante vetrina internazionale - con 500 espositori di 28 diversi paesi - di cui fanno parte gli show Tent London & Super Brands London. L’Italia sarà presente con le Officine Tamborrino, il laboratorio creativo di designer freelance con sede a Ostuni in Puglia. Guest country di quest’anno gli Usa, con il padiglione “Assembly” e i lavori del glassmaker John Hogan.

Naturalmente, come da consuetudine a partire dal 2007, al London Design Festival 2017 non mancherà la nuova edizione dei Landmark Projects: dal 16 al 24 settembre Villa Walala di Camille Walala riempirà di colore Broadgate con il suo originale castello realizzato con la stampa digitale. Al V&A Museum, da nove annipartner imprescindibile del festival, sarà possibile ammirare originali installazioni d'autore tra cui Reflection Room di Flynn Talbot e Transmission di Rose Lovegrove per Alcantara, site specific lungo 21,3 metri.

image
Courtesy Photo

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
у нас biceps-ua.com

https://biceps-ua.com

https://adulttorrent.org