ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

Il wabi sabi è il nuovo trend di cui innamorarsi

Dopo la filosofia danese dello stile hygge, ecco la concezione estetica tutta orientale che dice addio alla perfezione

wabi-sabi-tendenza-arredo-2018
Getty Images

Asimmetria, semplicità, eleganza, natura, tranquillità, queste le parole d’ordine del wabi sabi. Forse ne avete già sentito parlare, sta infatti entrando sempre di più nel vocabolario della decorazione di interni ed è una concezione estetica giapponese che prende spunto, tra le altre, dalla dottrina buddhista. E che sta sostituendo rapidamente lo stile hygge negli interni.

L’espressione deriva da 侘 (wabi), che si riferisce alla semplicità della vita nella natura e 寂 (sabi) la bellezza che si accompagna al trascorrere del tempo. Impossibile quindi da tradurre come molte parole giapponesi, una tra tutte Zen i cui più profondi insegnamenti non possono essere comunicati perché le parole ostacolerebbero la loro realizzazione.

Proviamo quindi a raccontare cos’è il wabi sabi senza stravolgerne il senso e senza occidentalizzarlo più dello stretto necessario per capirlo. Secondo Richard R. Powell, autore del libro Wabi Sabi Simple, il wabi-sabi “nutre tutto ciò che è autentico accettando tre semplici verità: nulla dura, nulla è finito, nulla è perfetto”. Forme irregolari, oggetti originali e con una storia, stranezze naturali, imperfezioni, oggetti di una bellezza malinconica che racconta il trascorrere del tempo, spesso declinata in materiali naturali come cotone organico, legno, carta o pietra, toni neutri, materiali lasciati grezzi, forme semplici ma soprattutto elogio e osservazione lenta dell’imperfezione, che non è più da nascondere ma da osservare, nella pace e nel silenzio, consci che il tempo è il miglior progettista.

 

Applicare lo stile wabi sabi a una casa significa enfatizzare l'uso di materiali organici, pezzi realizzati con imperfezioni innate e abbracciare l'autenticità, anche se questo significa avere qualcosa fuori posto: in altre parole, vivere secondo l’estetica wabi sabi significa accettare che la propria casa non debba sempre essere pronta per un immaginario shooting fotografico, ma che risulti reale e autentica.

Così, senza troppe parole, il significato di wabi-sabi e il suo approccio alla bellezza si stanno diffondendo negli interni delle nostre case creando ambienti ricchi di ceramiche fatte a mano, lenzuola di lino stropicciate, mobili in legno con dettagli irregolari. Qualunque cosa ti aiuti a onorare lo spazio in cui vivi, non importa quanto possa essere eclettico o disorganizzato, l’importante è che ti aiuti a sperimentare come ti senti, anziché preoccuparti di come appari.

 
di Marta Lavinia Carboni / 6 Febbraio 2018

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Da terminal ad hotel

Il TWA Flight Center di Eero Saarinen da oggi è un albergo

Travel

[Interior Decoration]

Una piadina a Lione

Masquespacio progetta 40 mq coloratissimi dedicati all'Italia

Travel

[Interior Decoration]

Belgrado cosmopolita

La rinascita della città passa per un hotel di design democratico

Travel

[Interior Decoration]

Colombiana a New York

Ispirazione finca per la seconda sede di Devocion a New York

Travel

[Interior Decoration]

Storia delle cementine

Cuore di sabbia e cemento e un'allure tra stile liberty e decò

Costume

[Interior Decoration]

I colori dell’estate in casa

11 colori con cui dipingere le pareti di casa. Subito

Costume

[Interior Decoration]

Cena in terrazza da Prada

A Milano, il nuovo ristorante nella Torre di Rem Koolhaas

Travel

[Interior Decoration]

Marni arriva a Firenze

Un negozio pop dal tocco industriale, dentro a un palazzo antico

Travel

[Interior Decoration]

Destinazione Grecia

Design hotel e resort: le nuove aperture da provare nel 2018

Travel

©2018 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |