ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

Qualche anno fa, questo era uno strip-club. E oggi è l'hotel più design-addicted di Providence

Al The Dean tavoli, letti e sedute sono firmate anche dagli studenti della Rhode Island Design School, a due passi dall'hotel

the-dean-hotel-providence
Christian Harder

The Dean Hotel a Providence è un esempio di come il design stia contaminando questa cittadina degli Stati Uniti.

Sede della Rhode Island Design School (la scuola in cui a studiato Joe Gebbia, founder di Airbnb), Providence è sempre più attiva in questo settore e la design week che organizza a settembre l’anno scorso è stata una dodici giorni molto stimolante.

Oltre a ospitare gallerie artistiche e d’artigianato, il tessuto sociale sa valorizzare questa ricchezza, trasformando pian piano il volto della città.

Tutte le foto: Christian Harder

The Dean, situato nel cuore del centro storico di Providence, è un esempio di tutto questo.

Ricavato dalla ristrutturazione di un edifico storico di inizio 900 da parte di ASH NYC, mantiene un aspetto genuino.

In origine costruito dalla Diocesi Episcopale per dare rifugio ai meno fortunati, con un twist degno di un film diventò uno strip club, chiuso nel 2012. Ora, è un hotel moderno che offre tutte le attrattive, o quasi, che la sua giovane clientela si aspetta. E lo fa servendosi anche delle eccellenze locali.

Con i suoi 5 piani per 52 stanze non lontano dall’Università, l’hotel The Dean si distingue per aver mantenuto alcuni degli elementi originali più tipici, come facciata in mattoni rossi e il pavimento in piastrelle. L’incontro tra vecchio e nuovo è espresso attraverso l’arredo che mixa complementi progettati per l’occasione e mobili vintage.

In particolare, ASH NYC ha progettato e prodotto nel New England scrivanie, letti e luminarie, mentre altri arredi sono stati presi in prestito dai designer locali o creati su misura. È il caso, per esempio, dei tavoli in cemento a forma di elefante, opera di Will Reeves, ex studente e ora insegnate alla RIDS.  

Non mancano tuttavia mobili originali d’antiquariato europeo e americano, nonché fotografie alle parete di artisti di Providence, saponi e biancheria personalizzati che conferiscono ad ogni stanza un profilo unico. Persino i Rip van wafles sono di una compagnia fondata da un ex studente della Brown, sempre di Providence.

Ad allietare il soggiorno concorrono un bar con tanto di karaoke, e The Magdalenae Room, un cocktail bar in cui lavora il più noto barman dello Stato, Mike Sears.


di Stefano Annovazzi Lodi / 12 Aprile 2018

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Nostalgia australiana a Seoul

Tutto marmi e accenti artistici, il nuovo ristorante Caravan 2.0

Travel

[Interior Decoration]

Bali da sogno

A Bali OMNIA apre un dayclub capace di colpire tutto i sensi

Travel

[Interior Decoration]

Ladurée a Tokyo

India Mahdavi firma il terzo store della pasticceria francese

Travel

[Interior Decoration]

Artisti nei borghi

3 artisti con Airbnb ridanno slancio ai borghi italiani

Travel

[Interior Decoration]

Elogio dell’anticamera

Restyling di un appartamento vista mare a Lerici

Restyling

[Interior Decoration]

Dentro un De Chirico

Apre a Milano uno store sospeso tra leggerezza e materia

Travel

[Interior Decoration]

5 in 1 sotto lo stesso tetto

Cos'è Edit, il nuovo concept di food alle porte di Torino

Travel

[Interior Decoration]

11 coworking da sogno

Da Londra a Singapore, lista degli hub più belli e innovativi

Uffici di design

[Interior Decoration]

Boho alle Mauritius

Dettagli di design e colori naturali per un resort firmato Kelly Hoppen MBE

Travel

©2018 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |