C'è un supermercato di Atene in cui fare la spesa è un'esperienza d'architettura

Klab architecture riprogetta gli interni di un supermercato di lusso nella capitale greca, ridefinendo i percorsi e le identità degli spazi, rendendo più fruibile e piacevole lo shopping

image
Mariana Bisti

Come stanno evolvendo i supermercati del terzo millennio?

Nonostante gli avveniristici store senza personale di Amazon o il ShelfZone, il caro vecchio supermarket ha ancora la sua funzione. Quando Klab architecture (kinetic lab of architecture) si trovò a dover ripensare Thanopoulos, nella periferia nord di Atene, il problema maggiore era una discrepanza tra gli interni, sciatti e caotici, e la merce.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Trattasi infatti di un supermercato di lusso che propone prodotti importati difficilmente reperibili altrove. Necessaria dunque un messa a nuovo.

image
Mariana Bisti

1600 metri quadri su due piani da ripensare.

Per prima cosa, gli architetti hanno deciso di progettare il supermercato riorganizzando il percorso del cliente, fornendo nuove scale e spostando gli scompartimenti.

Inoltre, per dare alla merce il contesto che si meritava, hanno disegnato gli arredi per ogni sezione, ciascuna delle quali ora un’identità ben definita e riconoscibile, che permette di orientarsi al primo sguardo. Tra di essi, spicca la bella cantina in metallo.

image
Mariana Bisti

Il soffitto è stato poi giudicato troppo basso per permettere un controsoffitto senza dare l’idea di schiacciare troppo lo spazio. È stata scelta allora una soluzione a pannelli Perspex verticali entro i quali scorrono le luci fluorescenti T5 su uno sfondo di OSB.

Il legno abbonda anche nei pavimenti in parquet, conferendo un tono calmo e accogliente. Nella parte centrale del supermarket più bello di Atene, con prodotti di stagione, il soffitto è ricoperto con una lamina di alluminio perforata.

image
Mariana Bisti

Gli scaffali sono tenuti a una certa distanza, permettendo alla clientela di deambulare con agio.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Konstantinos Labrinopoulos e Veronika Vasileiou hanno poi ridisegnato le facciate esterne del supermercatoThanopoulos.

Memori di quando a Kifisia, il quartiere in cui è situato il supermercato, era costellato di platani, il rivestimento in alluminio è perforato a laser con le forme delle foglie di questo albero. In lontananza, ricorda inoltre i padiglioni dei mercati di una volta, dove andare a mangiare un boccone.

Sull’altro lato, un pergolato oltre a fornire ombra ai pedoni, permette al supermercato di essere ben visibile e attrarre clientela occasionale.

image
Mariana Bisti
image
Mariana Bisti
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Travel