ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

Il ristorante Torre della Fondazione Prada è la nuova cena in terrazza a Milano

Architettura d’autore, interni da storia del design, opere d’arte, vista mozzafiato e menù autentico: serve altro?

ristorante-torre-fondazione-prada-milano
Delfino Sisto Legnani e Marco Cappelletti Courtesy Fondazione Prada

Opere d’arte e arredi di design per il Ristorante Torre, inaugurato il 9 maggio 2018. 

Collocato al sesto e al settimo piano della nuova Torre che completa l’headquarter della Fondazione Prada di Milano, progettata da Rem Koolhaas con Chris van Dujin e Federico Pompignoli dello studio OMA. 

Leggi anche: La nuova Torre della Fondazione Prada a Milano va vista almeno tre volte. ecco perché

Bar e ristorante si trovano al sesto piano: la luce naturale irrompe dalle ampie vetrate a tutta altezza con vista mozzafiato sulla metropoli meneghina. 

L’atmosfera nel nuovo ristorante della Fondazione Prada è calda e accogliente grazie sia al legno che si ritrova nel parquet e nella boiserie, sia ai pannelli in canapa sulle pareti. Mobili di design e capolavori come “Cappa per caminetto” e Testa di medusa” di Lucio Fontana decorano il bar, ravvivato dal caminetto, mentre la sala ristorante, con 84 coperti, presenta tre livelli sfalsati per proporre un effetto-belvedere. 

Dipinti di Jeff Koons, John Wesley e altri ancora, caratterizzano i primi due livelli, assieme a complementi di design, mentre all’ultimo livello, spiccano gli arredi originari del newyorkese “Four Seasons Restaurant”, che nel 1958 fu progettato da Philip Johnson.

Ma non è tutto: sono presenti anche pezzi dell’installazione “The Double Club” di Carsten Holler, una vera chicca. 

 

 

Tutte le foto: Delfino Sisto Legnani e Marco Cappelletti Courtesy Fondazione Prada

L’anima italiana del ristorante panoramico più cool di Milano è ricordata dai piatti d’artista alle pareti, tipici di un ristorante italiano, creati espressamente per il ristorante Torre da John Baldessari, Thomas Demand, Nathalie Djurberg & Hans Berg, Elmgreen & Dragset, Joep Van Lieshout, Goshka Macuga, Mariko Mori, Tobias Rebherger, Andreas Slominski, Francesco Vezzoli e John Wesley. E….nuovi contributi saranno apprezzati anche in futuro! 

Porfido e griglie metalliche, tipiche degli esterni della Fondazione Prada di Milano, caratterizzano invece la vasta terrazza, che ospita altri 20 coperti dove gustare il menù autenticamente italiano del ristorante. Vi è anche un’area bar.

Il settimo piano, infine è dedicato alla chef’s table, con la parete trasparente affacciata sulle cucine, il quale propone servizi dedicati ed esclusivi. 

Il ristorante Torre ambisce inoltre a legarsi a culture lontane per sviluppare consapevolezza gastronomica ed etica, grazie al progetto CARE’s Chef under 30 ideato da Norbert Niederkofler e Paolo Ferretti, durante il quale i giovani chef da tutti il mondo proporranno piatti tipici del loro paese d’origine. 


di Elena Marzorati / 9 Maggio 2018

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Da terminal ad hotel

Il TWA Flight Center di Eero Saarinen da oggi è un albergo

Travel

[Interior Decoration]

Una piadina a Lione

Masquespacio progetta 40 mq coloratissimi dedicati all'Italia

Travel

[Interior Decoration]

Belgrado cosmopolita

La rinascita della città passa per un hotel di design democratico

Travel

[Interior Decoration]

Colombiana a New York

Ispirazione finca per la seconda sede di Devocion a New York

Travel

[Interior Decoration]

Storia delle cementine

Cuore di sabbia e cemento e un'allure tra stile liberty e decò

Costume

[Interior Decoration]

I colori dell’estate in casa

11 colori con cui dipingere le pareti di casa. Subito

Costume

[Interior Decoration]

Marni arriva a Firenze

Un negozio pop dal tocco industriale, dentro a un palazzo antico

Travel

[Interior Decoration]

Destinazione Grecia

Design hotel e resort: le nuove aperture da provare nel 2018

Travel

[Interior Decoration]

Fiorista o galleria?

Tableau a Copenghagen, uno store tra i fiori e il cemento

Travel

©2018 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |