ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

Six, l'indirizzo più inedito di Milano a due passi dai Navigli

Un folto gruppo di creativi si riunisce e fonda uno spazio fuori del comune. Da scoprire oltre un portone

Una delle caratteristiche della città meneghina sono le corti e le strade secondarie, più piccole ma più affascinanti,  che, camminando a passo veloce, sfuggono agli sguardi meno attenti, dei milanesi e non. Via Scaldasole è una di queste, stretta, poco frequentata, traversa del più noto e trafficato corso di Porta Ticinese. Ai lati dei marciapiedi, vecchie botteghe, un giardino autogestito dai residenti e, alla fine della strada, al civico 7, Six. Un angolo intimo, oltre un grande portone di legno, dove la corte è definita da aperture ad arco dell’edificio cinquecentesco che fu, ballatoi e inconsueti alberi tropicali che miracolosamente crescono tra i ciottoli resistendo al clima del nord. Varcando la soglia, scopriamo lo spazio Irene, dedicato alla progettazione del verde, di fronte, la galleria-lounge arredata con oggetti e mobili eclettici, dagli Anni 30 ai 70, tutti in vendita. Una selezione a cura di Fanny e David, architetti a capo dello studio Quincoces-Dragò & partners, specializzato in luxury retail, con base all’interno di Six.
Fanny ci racconta: “Abbiamo raccolto pezzi classici ma anche dallo spirito esotico, pensati sia per i collezionisti sia per la gente che, come noi, ama il design a 360 gradi”.
Sguardo in su, la luce filtra dalle enormi vetrate a moduli rettangolari. A destra, gli spazi dello studio, dove progettano interior e incontrano i clienti, tra una chiacchiera e l’altra, seduti su sedie firmate Gio Ponti e Pierre Jeanneret.
A sinistra, da una vetrata si intravede il bistrot Sixième. Si esce e si rientra. Sergio Carnevale, batterista dei Bluvertigo insieme a Nic Cester, frontman della band australiana Jet, ne sono gli ideatori. Aperto a pranzo e a cena, pochi tavoli in legno, un lungo bancone dove, tra le mani sapienti della bartender Caterina Clausetti, nascono alchemici cocktail.
E poi, piatti semplici, tipici della cucina locale: “La tradizione è quello che rimane”, dice lo chef Giacomo Montelli con un passato dai milanesi Joia e Sambuco. Mauro Orlandelli, fondatore di Forest Design, agenzia di consulenza per progettisti che fornisce servizi tailor made e Samuele Savio, inventore di Choice, studio di art direction, confermano il melting pot di creativi che contribuiscono, insieme, all’ideazione di un luogo inedito.

LEGGI ANCHE:
Un nuovo ristorante a Milano firmato Patricia Urquiola


di Rosaria Zucconi, testo di Murielle Bortolotto / 6 Dicembre 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Caffè sì, tavoli no

Un coffee bar senza tavolini – ma con co-working – a Pechino

Uffici di design

[Interior Decoration]

Desideri in cucina

Casamenu, la piattaforma con tutti gli ingredienti della cucina

cucine di design

[Interior Decoration]

L'hotel nella fabbrica di ceramica

Antico e moderno per un'allure senza pari nel centro di Maastricht

Hotel di design

[Interior Decoration]

Barocco con Twist

Con Gwenael Nicolas nella nuova boutique Dolce&Gabbana

negozi di design

[Interior Decoration]

Il design arabo e l'Europa

Il nuovo ristorante Shababeek a Dubai, firmato Pallavi Dean

ristoranti di design

[Interior Decoration]

Lusso ad Hong Kong

Alla scoperta dei nuovi interni del The Fleming Hotel di Hong Kong

Hotel

[Interior Decoration]

Le camere delle Meraviglie

4 installazioni di cristallo firmate da 4 artisti per Swarovski

Installazioni

[Interior Decoration]

Una birra a Milano

Dwa reinterpreta il bar italiano degli anni '30 per Birrificio Italiano

lounge bar

[Interior Decoration]

In carrozza!

Bombay approda a Londra con un ristorante ispirato ai suoi treni

ristoranti di design

©2017 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |