ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

Un nuovo stile per Cappellini, all'insegna della libertà

Architettura razionalista e colori scandinavi per lo stand dell'azienda made in Italy che a Imm Cologne osa un nuovo linguaggio

cappellini-imm-cologne-2017

Cappellini ha stupito tutti all’ultima edizione di Imm Cologne 2017. E l’ha fatto con quel mix irresistibile di eleganza formale e slancio creativo, che è poi da sempre la sua cifra stilistica. In un contesto fieristico internazionale come la kermesse tedesca, considerata uno dei punti di riferimento per il mercato internazionale del mobile e durante la quale tutte le aziende italiane di mobili di design tendono a riconfermare e consolidare il proprio stile, Cappellini ha voluto presentarsi osando un nuovo linguaggio.

 

La scelta di un allestimento diverso è stata il punto di partenza. Prendendo spunto dalle architetture razionaliste, Giulio Cappellini ha creato un gioco prospettico di pieni e vuoti, di trasparenze e di contrasti. Il color mastice, scelto per le pareti e la pavimentazione, ha contribuito a creare un ambiente lineare e di forte carattere, enfatizzando al massimo la palette dei colori scelta per l'arredamento di design. Questo è stato proposto in una piacevole alternanza di beige e rosa, inframmezzati da verdi e antracite, strizzando l’occhio alla tradizione scandinava che tanto sta contagiando il mondo dell’arredo contemporaneo.

 

In questi ambienti, vivacizzati da un richiamo pop dato dai graffiti sulle pareti, si sono potuti vedere alcuni dei prodotti più recenti. Tra questi, le poltrone Drum di Mac Stopa, le sedute Embroidery Chair di Johan Lindstèn, la Lukis di Abie Abdillah e la Telo Lounge di Sebastian Herkner, oltre ai tavolini Tangle Table di Nendo, i mobili contenitori Lochness di Piero Lissoni e HiFi di Giulio Cappellini. Il tutto abbinato ai complementi e le luci della collezione Progetto Oggetto, insieme ai tappeti della collezione Magic Carpet.

 

Il risultato: una soluzione progettuale ed estetica che invita a usare design e arredamento con la massima libertà, sdoganando il total look standardizzato all’insegna di uno stile più trasversale e personale.

 


di Maria Chiara Antonini / 1 Febbraio 2017

CORNER

Speciale IMM Cologne collection

[Speciale IMM Cologne]

La nuova casa ideale

4 stanze e nessuna cucina: è la nuova das Haus a imm Cologne 2018

Imm Cologne

[Speciale IMM Cologne]

Instagram da Colonia

IMM Cologne 2018, ecco quali sono i 5 account da seguire

Imm Cologne

[Speciale IMM Cologne]

Germania Colombia a/r

Sebastian Herkner ci racconta il suo amore per l'artigianato colombiano

IMM Cologne

[Speciale IMM Cologne]

Shanghai a Colonia

Stellar Works porta in fiera il passato Art Deco di Shanghai

imm cologne

[Speciale IMM Cologne]

Arredi per il nuovo anno

Le novità di e15 che saranno in mostra a Imm Cologne 2018

imm cologne

[Speciale IMM Cologne]

4 sedie dal nord

Le sedie più belle prodotte in Scandinavia viste a Imm Cologne

sedie di design

[Speciale IMM Cologne]

90 anni e non sentirli

Cassina festeggia con la riedizione di storiche icone del passato

Colonia Design Week 2017

[Speciale IMM Cologne]

Come nasce un tessuto?

La textile designer Riegger di Nya Nordiska e il progetto tessile

Colonia Design Week 2017

[Speciale IMM Cologne]

Sebastian si fa in 5

A Imm Cologne 5 novità firmate da Sebastian Herkner

Colonia Design Week 2017

here

©2018 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |