ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

I 349 nuovi vasi Venini firmati Peter Marino. Ed è subito must-have

Il vetro di Murano nelle mani dell'architetto del lusso diventa portavoce del linguaggio della sperimentazione e della creatività

vasi-venini-peter-marino

I vasi Venini secondo Peter Marino sono un elogio dell’arte del vetro di Murano, materiale “falsamente” fragile – se non viene urtato, si dimostra estremamente resistente al tempo e immune all’usura– che, se è artistico, si trasforma in un capolavoro. 

Quando si pensa al vetro artistico e alle sue eccezionali tecniche di lavorazione, la mente va a Venini, lo storico marchio le cui origini risalgono agli anni Venti del secolo scorso e le cui creazioni sono entrate a far parte delle collezioni permanenti di musei come il MOMA di New York, del Victoria & Albert Museum di Londra, della Fondazione Cartier di Parigi. 

Nel corso degli anni, Venini è stato capace di interpretare con ineguagliabile maestria il pensiero estetico dei maggiori creativi internazionali. E proprio quest’anno, alle innumerevoli collaborazioni, se ne aggiunge un’altra: prestigiosa, originale, unica. Ad interpretare il vetro di Venini, è infatti Peter Marino, conosciuto come l’Architetto per eccellenza dei brand del lusso, pluripremiato in ambito design. Per Venini, Peter Marino ha ideato la collezione di vasi limited edition denominata Black Belt, in cui ciascun pezzo è un armonioso richiamo di contrasti tra le trasparenze sfumate di rosa, verde e tè del vetro e le fasce nere, vero tratto distintivo dei vasi, i quali presentano diverse morfologie: ovali, quadrate, triangolati e otto. In tutto sono 349.

I maestri vetrai di Venini hanno interpretato egregiamente il design e l’estro di Marino, utilizzando l’antica tecnica “a sbruffo”, grazie alla quale sono stati ottenuti colori tenui avvolti da colate di vetro trasparente e l’altrettanto consolidata tecnica del “sommerso”, tramite la quale una leggera colorazione pare fluttuare tra gli strati di vetro. La firma grafica di Peter Marino sono le strisce di vetro nere, applicate a caldo e responsabili di un accentuato contrasto visivo. La tradizione del vetro di Murano si abbina mirabilmente al design contemporaneo e la lavorazione della materia prima diviene parte integrante dell’atto espressivo dell’artista. 


di Elena Marzorati / 4 Dicembre 2017

CORNER

Design collection

[Design]

La cucina come piace a lui

Acciaio, nero opaco, tecnologia: la cucina che piace agli uomini

Costume

[Design]

Un colore, un progetto

La maschera di Arlecchino secondo l'architetto Teresa Sapey

Costume

[Design]

Architettura da indossare

10 accessori moda P/E ispirati ad architetture famose

moda e design

[Design]

I cani di Wes Anderson

Cosa si sa del nuovo film in stop motion Isle of Dogs

Costume

[Design]

Vintage mon amour

5 indirizzi (web) per trovare gioielli d’altri tempi

arredi di design

[Design]

La vera storia del dado

Quando il design gioca a dadi: la verità sulla forma cubica

Costume

[Design]

Nomad St. Moritz

Design da collezione: cosa c'è di nuovo? Ecco 5 tendenze

Arredi di design

[Design]

2018... al muro!

Le tendenze 2018 per la carta da parati decretate dall’e-commerce

Arredi di design

[Design]

Le icone di Lagerfeld

Gli arredi Cassina immortalati dallo stilista tedesco in un libro

maestri

читать далее topobzor.info

ссылка topobzor.info

посмотреть

©2018 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | | | Comunicato tariffe politiche elettorali