ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

Questi mobili per ufficio fatti con la plastica ripescata dall'acqua sono la prova che il design può salvare il mondo

Tavoli, sedie, lampade e pannelli isolanti: è la prima collezione di arredi da ufficio creata da Plastic Whale con la plastica ripescata dai canali di Amsterdam

rifiuti-plastica-mobili-per-ufficio-plastic-whale

Cosa c’entrano i mobili per ufficio con il problema dei rifiuti di plastica che stanno invadendo il nostro pianeta? 

La risposta è nel progetto dell’organizzazione olandese Plastic Whale che, con l’azienda Vepa ha lanciato la linea Plastic Whale Circular Furniture, una collezione di arredo ufficio di alta gamma realizzata con la plastica dei canali di Amsterdam. 

Rifiuti raccolti dalle acque dagli stessi membri di Plastic Whale assieme centinaia di cittadini, dunque un lavoro concreto, un impegno reale. La prima collezione di arredamento ufficio comprende un tavolo da riunione, sedie, lampade e pannelli per l’isolamento acustico

Parte dei proventi ricavati dalla vendita dei mobili da ufficio verrà investita in iniziative in tutto il mondo per risolvere il problema dell’inquinamento della plastica

Leggi anche: 14 designer che salveranno il mondo dalla plastica

“La nostra missione è di creare valore aggiunto dai rifiuti plastici, coinvolgendo il maggior numero di persone”, ha dichiarato Marius Smit, fondatore di Plastic Whale. “Con la nostra linea per l’ufficio possiamo coinvolgere non solo i cittadini di Amsterdam per un mondo più pulito, ma anche le aziende che desiderano offrire il loro contributo per sanare l’ambiente. Alcune hanno già aderito, supportate dal Ministro olandese delle Infrastrutture”. 

Il brand olandese di arredi Vepa, leader dell’innovazione sostenibile, ha prodotto la prima collezione di mobili da ufficio in plastica riciclata

“Per realizzare i mobili abbiamo utilizzato le bottiglie in PET ripescate dai canali. Sfruttiamo anche gli scarti di acciaio della nostra fabbrica per i basamenti delle sedie” afferma Janwillem de Kam, Direttore generale di Vepa. “Ci stiamo rapidamente trasformando in una fabbrica senza rifiuti e puntiamo anche a riacquisire gli scarti di un prodotto al termine del suo ciclo di vita direttamente dai consumatori, disassemblando l’arredo cosicché le parti singole si possano riutilizzare o riciclare”. 

Leggi anche: I mobili per l'ufficio 4.0? Formafantasma li costruisce con i vecchi computer

Come già accennato, parte dei ricavi della vendita della collezione Plastic Whale Circular Furniture, tramite la Plastic Whale Foundation, saranno reinvestiti in progetti locali: il primo è già stato inaugurato in India dove il problema della plastica è enorme, in collaborazione con l’organizzazione indiana SweepSmart. 


di Elena Marzorati / 28 Marzo 2018

CORNER

Design collection

[Design]

Orologi senza tempo

Segnatempo di nuova generazione e materiali super

lifestyle

[Design]

Gli oggetti di Miart

Dalla fiera dell'arte contemporanea, meglio della sezione Objet

mostre

[Design]

MiArt a colpo d’occhio

Guida al meglio della fiera d’arte di Milano

mostre

[Design]

Bouquet 4.0

I canoni estetici delle composizioni floreali stanno cambiando

Costume

[Design]

Tappeti d'autore

Oliva Sartogo invita 8 grandi architetti a confrontarsi col tappeto

Textile design

[Design]

50 anni di Odissea nello spazio

L'incredibile accuratezza della visione di Stanley Kubrick

Costume

[Design]

I fiori a km 0

Dopo il cibo, il movimento slow contagia anche i fiori

Costume

[Design]

Quando il museo ti fa ballare

60 anni di clubbing in mostra al Vitra Design Museum

Mostre

[Design]

L'altro volto della Liguria

Lontano dalle spiagge alla scoperta di borghi antichi

itinerari

©2018 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |