ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

La Nike Air Jordan XXXII diventa Made in Italy: “Bellissima”

Dettagli italiani e tocco retrò per le nuove sneaker Jordan, disponibili anche "low"

00-air-jordan-xxxiii-nuova-sneakers-nike

Le Nike Air Jordan compiono trentadue anni e si fanno in tre con le Jordan XXXII. Il nuovo design made in Italy delle mitiche signature shoes ispirate al campione di pallacanestro Michael Jordan, unisce lo stile classico del modello II (datato 1986) e quello avanguardistico del XXVIII (2013), alla tecnologia contemporanea.

Rosso Corsa, Bred e Bred low, evocano la silhouette delle “antenate”, rivisitandola con materiali premium ultraleggeri integrati ad uno studio rivoluzionario sulla sneaker. La prima della serie, lanciata lo scorso settembre, è, a partire dal colore, un omaggio alle auto sportive di lusso italiane: dotata del sistema di ammortizzazione più innovativo messo a punto fino ad oggi, fa spiccare il volo a chi le indossa grazie ai cuscinetti ad aria inseriti all’interno della suola.

L’esterno, diramandosi su un pattern a spina di pesce, garantisce un maggior grip al suolo e agevola i rapidi cambi direzionali sul campo da gioco, in un dialogo costante con le piccole unità ad aria che danno maggior propulsione al movimento. Le Jordan XXXII Bred e Bred low, in uscita il 18 ottobre, sono già cult tra gli appassionati di sneakers, soprattutto perché per la prima volta in assoluto, una Air Jordan viene prodotta nella versione bassa: sulle fibre nere ad alta resistenza della superficie, si rincorrono lampi di rosso, mentre sul colletto, sei linee ad effetto embossed, simboleggiano i sei titoli ottenuti da Jordan.

Immancabili, la sagoma di Air Mike, la scritta “Launch” sul sottopiede e il “Flightspeed”, oltre che un campione di pallacanestro - a prestarsi è Russel Westbrook, cestista degli Oklahoma City Thunder - come testimonial. La nota di stile nascosta, invece, è sulla linguetta interna, e riassume in una sola parola l’essenza di questa scarpa: “Bellissima”, da pronunciare con la cadenza americana.

 

LEGGI ANCHE:

Adidas, arrivano le Gazzelle in Alcantara

Le Adidas Stan Smith con i tessuti Kvadrat


di Manuele Menconi / 10 Ottobre 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Tutto sugli Eames

Una grande retrospettiva al Vitra Design Museum

mostre

[Design]

Fotografare il lavoro

A Bologna lo sguardo sul mondo del lavoro di 14 grandi fotografi

mostre

[Design]

Zucche di design

10 alternative alle solite decorazioni per la festa più creepy

accessori di design

[Design]

Gli arredi Ikea più venduti

Ecco i dieci bestseller Ikea che hanno conquistato il mondo

top ten

[Design]

Cosa progettano i Millennials?

Progetti e provocazioni degli studenti della Design Academy di Eindhoven

Mostre

[Design]

Cartoleria zen

Quando gli accessori da ufficio sono anche belli

accessori di design

[Design]

Una mostra ibrida

Arte e scienza insieme? Si può, parola di Marino Golinelli

musei

[Design]

La casa che dura 100 anni

Wikkelhouse, il nuovo concetto di casa prefabbricata

Casa moderna

[Design]

111 oggetti cult al MoMa

Un viaggio nella moda e nella cultura attraverso abiti e accessori

mostre

там biceps-ua.com

подробнее

©2017 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |