Ci avete mai fatto caso? C'è un fiocco che viene allacciato in molti dei ricordi più importanti della vita. Il primo è quello rosa o azzurro che annuncia la nostra nascita, e che useremo poi, decenni dopo, per i nostri figli. C'è il primo fiocco ben riuscito quando con orgoglio impariamo ad allacciarci le scarpe. C'è il fiocco rosso intorno al diploma arrotolato, quello di una gioielleria a decorare la scatolina di un regalo molto speciale e quello bianco che stringe un abito da sposa.

Il letto è il luogo dove nasce il futuro, dove c'è la vita di coppia,
dove si crea la famiglia, dove si riflette a cosa si farà domani.
Lo penso oggi come lo pensavo quando ho creato la Flou.
(Rosario Messina)

STORIA DEL RIVOLUZIONARIO LETTO NATHALIE

“Flou ha rifatto il letto”. Siamo alla fine degli anni Settanta, e così recitava la prima campagna di Flouche pubblicizzava il suo primo letto, Nathalie, disegnato da Vico Magistretti. Parlava a una nuovissima generazione di donne italiane: lavoratrici, emancipate, piene di interessi e istruite. Donne che non trovavano certo realizzazione personale nello sbrigare le faccende domestiche, tantomeno nel rifarsi il letto.

image
Flou

Nathalie di Flou fece la sua parte nella rivoluzione dei costumi in corso nel 1978: era il primo letto tessile moderno e poteva essere rifatto con il semplice gesto di una mano perché imbottito, funzionale e completamente sfoderabile.

In quegli anni era arrivata la moda del piumone: io ho semplicemente pensato di prolungarlo fino a coprire la base (spesso brutta) del letto.
(Vico Magistretti)

Flou era un'azienda neonata 40 anni fa, eppure con un solo prodotto di design trasformò il modo in cui gli italiani erano soliti comprare un letto (e uno solo, per tutta la vita). Infatti, insieme a Nathalie, Flou proponeva il "pronto per dormire", quindi materasso, guanciali, piumini (questi iniziarono a essere di moda proprio allora) e biancheria coordinata. Un acquisto che prima di allora richiedeva a una famiglia un investimento e uno sforzo notevole, nella scelta e nel viavai tra molti negozi specializzati. Una curiosità: il prezzo base era di Lire 572.500.

COMPIONO 40 ANNI FLOU E IL LETTO NATHALIE

Nel design non succede spesso che un'idea innovativa diventi uno standard (Nathalie è il letto che vanta il maggior numero di plagi e "ispirazioni"). Ancor meno frequente è che un prodotto di arredo sia tanto longevo.

image
Flou

Nathalie, il "letto con i fiocchetti", in 40 anni non è mai cambiato, eppure è sempre stato aggiornato da Flou per rispondere a nuove esigenze di flessibilità. Rispetto al modello originale, ora è disponibile in oltre 15 varianti. Ad esempio, oggi può essere rivestito in tessuto, pelle, Ecopelle. Sono statie introdotte delle pratiche chiusure in velcro. La testata esiste anche nella versione reclinabile e la base può essere rigida, Confort, contenitore, fissa o con rete elettrica. Nove sono le larghezze e due le lunghezze.

image
Flou

In questo 2018 Flou festeggia il proprio compleanno e insieme celebra il suo storico letto. Lo fa con NATHALIE 40°, limited edition di 299 esemplari che riproduce fedelmente una delle versioni del 1978 con rivestimento tessile coordinato alla biancheria. Per l’occasione è stato edito un volume che racconta la lunga vita di Nathalie, in parallelo a costumi e società dal 1978 ad oggi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Design
www.cialis-viagra.com.ua

www.medicaments-24.net

vanco.com.ua