Poltroncine, la tendenza 2018 le vuole imbottite, curvy e sexy

Hanno nomi evocativi, si ispirano a icone affascinanti del mondo dello spettacolo, vestono alta moda e hanno forme arrotondate, le poltroncine design sono le prime donne degli interni contemporanei

image
Courtesy photo

Le poltroncine sono gli arredi per eccellenza attraverso i quali possiamo leggere l’evoluzione di un diverso modo di vivere l’ambiente domestico, di un nuovo concetto di comfort che oggi punta sulla morbidezza, la sofficità e il relax a 360° gradi, e di un cambiamento del gusto e degli stili. Basti pensare a come, dalla sua prima apparizione nel XVI, come superamento del rigido e solenne seggiolone cinquecentesco, la poltroncina francese si sia modificata nel tempo e costantemente reinterpretata, abbia assunto forme disparate. Dalla classica ed elegante poltroncina bergère, con alto schienale imbottito e braccioli in legno, alla poltroncina chesterfield in pelle e cuoio. Dalle poltrone sinuose ed ergonomiche degli americani Ray e Charles Eames, come la loro celebre Lounge Chair a quelle in legno curvato in stile nordico di Alvar Aalto, dalle poltrone in metallo dalle forme razionali e squadrate in stile Mies Van der Rohe, alle innumerevoli versioni di poltroncine a sacco, che vedono in quella disegnata da Gatti, Paolini e Teodoro per Zanotta, una iconica rappresentante del design d’evasione. Un design d’evasione, nel nostro secolo ibridato con l’arte, che nella visione irriverente di Ron Arad ha trasformato le sedute in poltroncine scultura. La tendenza 2018 in tema di poltroncine design le vede in firmato bold. Le poltroncine imbottite sono comode e avvolgenti, eleganti cocoon ultra soft in seducente velluto o disinvolto tessuto, mono o bicolore, che muovendosi all’interno della stanza dettano uno stile fashion, o meglio d’alta moda e portano un senso di calore e intimità domestica anche nei luoghi del retail e del contract.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1
image
Courtesy photo

Una serie di poltroncine moderne dal design minimalista che trovano nel rivestimento una dimensione decorativa. Dotata di un perfetto equilibrio tra linee diverse e contrastanti, Domino di Nava+Nava per Rubelli Casa, editore tessile che dal 1858 realizza pregiati tessuti per arredamento, è una poltroncina potenzialmente personalizzabile con una gamma infinita di tessuti Rubelli.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
2
image
Courtesy photo

Anche il duo GamFratesi interpreta per Porro il tema del comfort attraverso la contaminazione tra design e moda, sia per la sua forma sia per il concept che sta dietro al progetto. La poltroncina Kite ha infatti una struttura in tondino metallico che disegna un semplice tracciato nello spazio, un corpo da “vestire” scegliendo tra un'ampia gamma di tessuti, pelli ed ecopelli Porro e accostando diversi materiali su schienale e seduta per infinite combinazioni. Il confortevole cuscino e l'avvolgente schienale che si ripiega sulla struttura diventando bracciolo, danno vita ad un dettaglio che ricorda il bavero ripiegato di un cappotto, un altro riferimento al mondo del fashion.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
3
image
Courtesy photo

Linee curvy, sexy e pulite per Josephine di Gordon Guillaumier per Moroso. Ispirandosi a Josephine Baker, cantante e danzatrice statunitense naturalizzata francese e icona del cabaret degli anni '20, il designer di origini maltesi ne traduce in design l’immagine provocatoria ma sofisticata. Nata dalla volontà di discostarsi dalle linee spigolose, forti e cubiche tipiche dei divani moderni, Josephine è una poltroncina relax dall’anima femminile, con forme arrotondate che danno vita ai braccioli e allo schienale rivestiti in elegante velluto. Il sedile è sollevato dal terreno da supporti gamba snelli che le donano un aspetto leggero. Quando Guillaumier concepisce la collezione, guarda al settore contract e alla necessità di rispondere all’esigenza di donare agli spazi pubblici un’atmosfera più domestica creando perfette poltroncine camera da letto, salotto o poltroncine sala d'attesa e lounge.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
4
image
Courtesy photo

Forma compatta e lievemente slanciata per questa poltroncina rossa in velluto, perfetta per arredare con tocco di colore una camera da letto, un soggiorno o un piccolo studio. Canzone, progettata da Giorgio Soressi per l’azienda Erba Italia, è una poltroncina dalla forma arrotondata e avvolgente, realizzabile in tessuto o pelle, con struttura in legno massello e poliuretano espanso, e morbidi sedile e schienale in piuma d’oca. I materiali assicurano il comfort, la forma solida e ben piantata dà un senso di stabilità, ma le linee dello schienale che terminano con un disegno aereodinamico le conferiscono particolarità.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
5
image
Courtesy photo

Ancora una poltroncina che strizza l’occhio alla moda. È Fanny di Fendi Casa, una poltroncina moderna dal sapore retròche gioca su un voluto “sbilanciamento visivo’’ dato dalla differenza di pesi della seduta e dello schienale, oversize il primo, di dimensione contenute il secondo. La monolitica seduta poggia su una base in metallo, disponibile anche in versione poltroncina girevole, che sembra sostenere a fatica la poltroncina in tessuto, un arredo elegante che rappresenta quel lato femminile meno sexy, più materno e risoluto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
6
image
Courtesy photo

Frida di Marconato & Zappa per Amura è una poltroncina in tessuto imbottita con braccioli che coniuga morbidezza e rigore grazie alla struttura in legno massello e schiuma di poliuretano rivestita in modo unitario, come se una pelle essenziale. Senso della misura, eleganza e colore sono esaltati dalle cuciture a punto cavallo che evidenziano le linee continue, dove schienale e braccioli sono parte integrante della seduta stessa.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
7
image
Courtesy photo

Infine Origin, un’altra linea di poltroncine colorate che si ispirano alle donne. Makoto Kawamoto ha interpretato per Novamobili il concetto di femminilità esprimendolo sia nelle forme sinuose sia nella capacità poliedrica di cambiare e combinarsi in modo differente rivestendosi di cromie, tessuti, trame che esaltano i volumi e le linee. Il designer nipponico ha sviluppato una proposta caratterizzata dalla capacità dell’oggetto di trasformarsi come egli stesso dichiara descrivendo le poltroncine: “Non è la pura forma che ne definisce la personalità, ma il continuo mutare di materiali e colori da abbinare che le rende unici”.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
http://topobzor.info

topobzor.info

https://yarema.ua