ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

L'appartamento storico nel centro di Mantova tra affreschi e design

A Mantova, Archplanstudio lascia che antico e moderno si scontrino in una residenza storica

BROLETTO_WEB_Archiplanstudio_Davide_Galli_Fotografo-41-OK-COVER
Davide Galli

Nel cuore di Mantova, Archplanstudio ha ristrutturato una casa vacanze di 84 metri quadri a regola d’arte. Lo studio, nato nel 1997, ha ormai una lunga tradizione nel restyling e per Broletto Uno ha optato per una presa di posizione forte e chiara. Affascinati dal palazzo storico, i cui affreschi, risalenti a fine '500 e '800, affiorano ancora, e le cui travi di pietra delimitano le porte, gli architetti hanno seguito un’idea in controtendenza: non far dialogare in maniera forzata due tempi lontani, cercando una sintesi arbitraria. Largo, invece, alla contrapposizione, quasi allo scontro tra stili differenti, portati a convivere nello stesso ambiente, rispettandone le differenze e le bellezze peculiari.

Leggi anche → Una residenza d'epoca a Mantova trasformata in loft

Tutte le foto: Davide Galli

Se l’atmosfera antica, quasi sacrale, emerge nei frammenti che punteggiano le pareti e i pavimenti, attraverso le decorazioni o i gradini, il moderno si percepisce chiaramente come un elemento dirompente, che entra senza chiedere permesso. La lotta per la supremazia tra vecchio e nuovo depone a favore dell’uno o dell’alto (rispettivamente nel living e nella cucina) senza trovare pace, in un equilibrio che varia in ogni stanza. L’unico elemento che dà una certa unità stilistica è il colore che, tenue in arredi e pareti, stempera la discontinuità.

A questa contrapposizione contribuiscono in maniera decisiva gli arredi, tutti su disegno e realizzati in larga parte in legno di betulla e faggio. La precisione progettuale, anche quando risulta in linee meno raffinate e più grezze, urta la consistenza materica delle pareti le cui imperfezioni sono frutto dei secoli. Due mondi, che lasciano trapelare le ricerche estetiche che si sono susseguite tra queste mura e che, senza proporre una soluzione definitiva, configura un’ipotesi, quella del nostro tempo, destinata a mutare ancora. Un percorso in divenire, incentrato su relazioni oppositive, che lo studio così sintetizza: “Le nostre relazioni privilegiate tentano di tenere insieme gli opposti, come la forza e la fragilità, il perfetto e l'imperfetto, la lucentezza di un oggetto appena prodotto e l’imprevedibilità dei materiali caduti in uno stato di abbandono”.


di Stefano Annovazzi Lodi / 6 Dicembre 2017

CORNER

Case collection

[Case]

Lo chalet sospeso

In Canada una casa che sembra volare si mimetizza con la natura

Casa moderna

[Case]

Il limoneto

Una casa-vacanze sul Lago di Garda all’interno di un antico casello

casa vacanze

[Case]

Casa in stile zen a Taipei

Il progetto firmato da Ganna design è mix di natura e artificio

Casa moderna

[Case]

Vivere dove abitò Zaha

Un gioiello architettonico vista mare, quotato 5,3 milioni di dollari

Costume

[Case]

Chiamami col tuo nome

Nella campagna lombarda il set dell'ultimo film di Luca Guadagnino

Costume

[Case]

Vittoriano luminoso

Honeyman and Smith regala luce naturale a una casa storica

restyling

[Case]

Gli appartamenti di Foster

Alla scoperta del 3Beirut, il nuovo complesso dell'archistar

Casa moderna

[Case]

White Christmas in chalet

Ecco come rispondere alla voglia di neve e design a Natale

Casa moderna

[Case]

Vivere sull'acqua

Un libro racconta alcune tra le case galleggianti più belle del mondo

libri di design

©2017 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |