ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

Londra, gli interni dell'attico più cool della città all'ultimo piano del Nova Building

Lo studio Bowler James Brindley disegna gli interni eclettici di un attico extra-lusso nel cuore di Londra. Leitmoitv: nostalgia

nb5
@ Landsec

Se dovessimo stilare una classifica delle migliori viste di Londra, questo attico in cima al Nova Building occuperebbe sicuramente una delle prime posizioni. Da quassù si domina la City e le guglie di Buckingham Palace sono tanto vicine che si potrebbero toccare. Collocato proprio di fronte a Victoria Station, il Nova Building non passa di certo inosservato: con la sua mole imponente e le sue vertiginose vetrate incorniciate da finiture sgargianti, il complesso residenziale, progettato da Benson + Forsyth LLP Architects, si staglia tra Westminster e Belgravia come una cattedrale ultra-moderna consacrata al futuro.

 @ Landsec  

Ma nell'attico di lusso disegnato da Bowler James Brindley, il più cool tra i 170 appartamenti che fanno parte del complesso, è la nostalgia l'ingrediente principale. Aggirandosi per gli ambienti scenografici di questo duplex situato al tredicesimo e quattordicesimo piano del palazzo, non è difficile cogliere le tracce delle icone che l'hanno ispirato: da Le Corbusier a Verner Panton, dai Rolling Stones a Twiggy. Lo stile degli interni dell'attico rende omaggio all'utopia modernista degli anni 60 e 70 (cui lo stesso Nova Building è debitore) e punta a ricreare l'immaginario culturale di quell'epoca d’oro.

 @ Landsec  

Il primo livello mette subito in chiaro le cose: questo appartamento open space nasce per essere condiviso, è un luogo libero e conviviale dove divertirsi in compagnia degli amici. E allora ecco l'ingresso-reception che introduce all’open space con le sue comode sedute, perfette per rilassarsi rimirando il panorama. I pannelli di palissandro che ricoprono le pareti isolano l'ambiente, come un guscio morbido e protettivo che aiuta a sentirsi subito a casa. Salendo per una massiccia scala di quercia, si arriva al secondo livello, dove sono posizionati salotto e zona living.

 @ Landsec  

Qui le scelte di design si fanno più audaci: arredi di grande impatto, corredati da una palette cromatica teatrale, conquistano la scena. Come ad esempio le due sedie ad anello di Lee Broom, in ottone rivestito di lana Kvadrat rossa, che pendono dal soffitto. Con la loro silhouette oscillante, questi pezzi incarnano alla perfezione lo spirito degli anni '60, disinibito e vibrante. D'altra parte la purezza delle linee strizza l'occhio all'estetica contemporanea, più minimal e pulita.

 @ Landsec  

Un altro souvenir di quella stagione mai dimenticata è la fotografia di Alexandra Bastedo, realizzata da John D Green a metà degli anni Sessanta, e finita poi sulla copertina di un leggendario album degli Smiths, Rank. Mentre il salotto si inchina a quel viso magnetico e spigoloso, le bacchette e i piatti di una batteria sono sistemati ai piedi della scala, pronti ad essere suonati, a ribadire che qui la musica è di casa. Spiazzante ed energico come un assolo rock è anche il modo in cui materiali e colori si combinano: dal velluto celeste dei divani, al rivestimento in pelle del cocktail bar, al legno lucidato che ricopre le pareti, gli accostamenti esaltano i contrasti, coniugando personalità e comfort in un mix eclettico che lascia il segno.

@ Landsec 

Il pezzo forte infine non poteva che essere Londra, che irrompe attraverso le ampie vetrate a rivendicare un ruolo nel mood-board dell’attico. La terrazza panoramica che lo incornicia sembra fluttuare nel cielo sopra Belgravia e Westminster, regalando agli abitanti della casa e ai loro fortunati ospiti un rapporto privilegiato ed esclusivo con la città.

 

 

 @ Landsec  

SCOPRI ANCHE:
 Attico con vista sullo skyline di Londra
Trasformare un attico a Londra


di Elisa Zagaria / 4 Ottobre 2017

CORNER

Case collection

[Case]

Le case più belle di New York

Le più belle case della Grande Mela

libri di design

[Case]

Il Restyling a color palette

A Budapest una ristrutturazione sospesa tra classico, contemporaneo e retrò

Restyling

[Case]

Prossima fermata

Una vecchia stazione di campagna diventa casa vacanze

restyling

[Case]

Il guru del vintage di L.A.

Harpel House, Mark Haddawy e un restyling

restyling

[Case]

Casa-avventura

Abitare in un’architettura sorprendente a Osaka

casa moderna

[Case]

35 metri quadri e non sentirli

Un mini-appartamento dimostra che l'ampiezza dello spazio è relativa

mini-case

[Case]

La casa attorno la quercia

Tutto ruota intorno a un albero in questo restyling

Restyling

[Case]

Japan Style a Kyoto

Tradizione e modernità nel restyling di una casa firmata Atelier Luke

Restyling

[Case]

Country a modo mio

Non solo rustico, ecco i quattro volti della classica casa di campagna

top ten

подробнее

обращайтесь

©2017 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |