ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra , che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra , inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

irefuse Italia

Scalo ad Atene, l'occasione perfetta per scoprire la nuova architettura di Renzo Piano

L'attesa dell'aereo o della nave per una delle tante isole greche si può trasformare in momento culturale alla scoperta del Centro Culturale della Fondazione Niarchos al Pireo

atene-cosa-vedere-architettura-renzo-piano
© Michel Denancé

Il Centro Culturale della Fondazione Stavros Niarchos a 4 km da Atene è stata progettata da Renzo Piano e rappresenta uno degli hot-spot del calendario di eventi della stagione estiva della capitale greca

Ogni vacanza in Grecia prevede almeno uno scalo ad Atene, che si tratti dell'attesa di una nave o di un aereo per raggiungere le tantissime isole greche, meta finale e prediletta delle vacanze estive. E allora perché non approfittarne per scoprire il volto contemporaneo della città? L'indirizzo più nuovo è quello che qui chiamano  il nuovo Partenone, l’edificio che in assoluto è stato capace di riassumere in sè l’heritage culturale della classicità greca e la vita dinamica di un’Atene in veloce evoluzione. Stiamo parlando del progetto di Renzo Piano che ospita il Stavros Niarchos Cultural Centre di Kallithea, a quattro chilometri a sud della capitale greca e a pochi passi dal Pireo, il porto da cui partono le navi per le isole greche: uno dei più importanti centri culturali europei comprendente la Biblioteca Nazionale e il Teatro Greco dell’Opera Lirica all’interno di un parco di 170.000 mq. Un elemento quest’ultimo da non sottovalutare visto che proprio quest’area, dopo varie funzioni - da pista a parcheggio per i Giochi Olimpici del 2004 - è stata ora trasformata in uno spazio verde col fine di riprestinare la connessione tra la città e il mare. Non a caso Kallithea, sulla Baia di Faliro, è stata uno dei primi porti marittimi di Atene e per sottolineare questa sua forte relazione con l’acqua, Piano ha realizzato all’estremità meridionale del sito, un’altura che permette finalmente una vista spettacolare sul mare. È proprio sul pendio, costruito utilizzando delle macerie, che è stato costruito il complesso di vetro sovrastato da una struttura ricoperta di pannelli solari in grado di alimentano di energia gli edifici sottostanti. Non a caso la sostenibilità è uno degli obiettivi dichiarati del progetto che è il primo edificio pubblico europeo di queste dimensioni a puntare alla certificazione LEED Platinum.

Ma è soprattutto un assoluto must-see per chi è in procinto di visitare Atene quest’estate, anche per un solo giorno, e vuole scoprire una nuova area capace di racchiudere in sè più di una ragione di visita. Possiamo iniziare dal meraviglioso parco di macchia mediterranea dove un canale di 400 metri, permette di praticare canoa e kayak e crea un microclima di frescura, per poi scoprire una delle location più interessanti per quanto riguarda il calendario estivo di concerti ed eventi. Dalla musica jazz e tanguera, fino alle lezioni di artigianato o scacchi, passando da tornei di bocce: tutto è gratuito.

LEGGI ANCHE: → La Fondazione Prada porta 11 opere nelle strade di Exarcheia

Lasciato il parco si passa all’interno dove l'Opera e la Biblioteca sono ospitate in un unico edificio con uno spazio pubblico, chiamato Agora, che funge da connessione tra i due servizi principali. L'ala dell'Opera è composta da due sale: una dedicata ai balletti classici, alla musica sinfonica e alle opere tradizionali e l'altra, di dimensioni minori, destinata a spettacoli più sperimentali. Sul lato opposto troviamo la biblioteca, intesa non solo come luogo per apprendere e preservare la cultura, ma anche come risorsa pubblica, uno spazio dove la cultura è veramente accessibile per tutti. Per questa ragione la sala di lettura, interamente in vetro, è stata posta sopra all'edificio ma sotto alla grande superficie su pali che fornisce un'ombra essenziale e una ventilazione naturale alla struttura.

Ricoperto di celle fotovoltaiche, questo baldacchino è in grado anche di fornire all'intero complesso energia sufficiente per tutto l’orario di apertura. Uno dei luoghi più interessanti di Atene in termini architettonici e paesaggistici è recentemente assurto alla gloria della cronaca perchè, il 23 febbraio di quest'anno il Centro Culturale della Fondazione Stavros Niarchos, è stato consegnato allo Stato Greco: la decisione controversa è vista come un investimento a lungo termine per la rigenerazione della città.

SCOPRI ANCHE
Un bar ad Atene in perfetto stile pop art
 Atene rinasce e questi 4 hotel ne sono la prova


di Paola Testoni / 3 Agosto 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Timber is the new steel

Il legno che non ti aspetti

mostre

[Architettura]

Amore e design

San Valentino nelle cinque capitali romantiche d’Europa

Travel

[Architettura]

Napoli col cuore

L'ultimo libro di Davide Vargas è una guida sentimentale di Napoli

Travel

[Architettura]

Verticale e popolare

Il nuovo progetto di social housing di Stefano Boeri a Eindhoven

progetti

[Architettura]

Fez per esploratori

Alla scoperta di uno dei centri più attraenti del mondo islamico

Travel

[Architettura]

Architettura del reale

I documentari che ogni architetto dovrebbe vedere nel 2018

Costume

[Architettura]

7 architetti per New York

I progetti dei migliori architetti per migliorare (o salvare) NY

progetti

[Architettura]

Il 2018 a Berlino

Libertà e cultura, arte e design: anche nel 2018 Berlino è imperdibile

Travel

[Architettura]

Terme di Caracalla in 3d

A Roma il primo sito archeologico italiano interamente visitabile in 3D

Tecnologia

alpari кидалово

link

©2018 irefuse - - P. | VIA Monyka Salym, 6, ,

| | |